QR code per la pagina originale

La NSA vuole costruire un computer quantistico

L'agenzia statunitense ha iniziato le ricerche per la creazione di un computer quantistico in grado di decifrare tutti gli attuali algoritmi di crittografia.

,

La NSA ha avviato la progettazione di un computer quantistico. In base alle ultime rivelazioni di Edward Snowden, l’obiettivo dell’agenzia statunitense è realizzare una macchina in grado di decifrare tutti gli attuali sistemi di crittografia utilizzati per la trasmissione delle informazioni, incluso il diffuso algoritmo RSA. Le ricerche della NSA sono parte del programma Penetrating Hard Targets, finanziato con 79,7 milioni di dollari, al quale partecipa anche il Laboratory for Physical Sciences dell’Università del Maryland.

Lo sviluppo di un computer quantistico è il sogno di diverse aziende che operano in svariati settori. Google, ad esempio, ha aperto insieme alla NASA un laboratorio che verrà messo a disposizione di ricercatori, industrie e governi interessati alle tecnologie di intelligenza artificiale. Le intenzioni della NSA sono altre e meno “nobili”, ovvero decifrare qualsiasi sistema crittografico. Gli esperti della materia ritengono tuttavia che l’agenzia sia ancora piuttosto lontana dal risultato finale. Anzi, secondo un professore del MIT, l’Europa e la Svizzera stanno recuperando velocemente lo svantaggio rispetto agli Stati Uniti.

I documenti forniti al Washington Post da Edward Snowden indicano che la NSA utilizza per le sue ricerche grandi stanze schermate, denominate gabbie di Faraday, progettate per bloccare l’ingresso e l’uscita di energia elettromagnetica. La progettazione di un computer quantistico non è semplice come progettare un computer tradizionale. I blocchi che costituiscono una simile macchina includono atomi, elettroni e fotoni, per cui è necessario isolare queste particelle dall’ambiente esterno. Senza questa protezione, il calcolo quantistico è impossibile.

Decifrare l’algoritmo RSA mediante un comune PC richiederebbe anni. Un computer quantistico, invece, riuscirebbe a scardinare anche chiavi a 2.048 bit in poche ore. Gli esperti ritengono tuttavia che una simile macchina non verrà realizzata a breve scadenza, in quanto occorreranno almeno altri 5 anni di ricerca. Un computer quantistico completo necessita di centinaia o migliaia di qubit per eseguire l’algoritmo di Shor.

Fonte: The Washington Post • Notizie su: , ,