QR code per la pagina originale

Google, Ryanair e la ricerca dei biglietti aerei

Ryanair conferma la collaborazione con Google per la creazione di un nuovo servizio online dedicato alla comparazione dei prezzi per i biglietti aerei.

,

Il binomio “bigG-compagnie aeree” non rappresenta certo una novità. Lo scorso anno ha ad esempio fatto il suo debutto ufficiale in Italia il servizio Flight Search, utile per conoscere i voli che collegano le principali città di tutto il mondo. In futuro Google si spingerà ben oltre, offrendo un motore per la ricerca dei biglietti, con la possibilità per l’utente di effettuare in modo semplice e veloce l’acquisto di quelli più economici.

A svelarlo non è direttamente il gruppo di Mountain View, ma Michael O’Leary, amministratore delegato di Ryanair. Intervenuto sulle pagine del sito Irish Independent, ha parlato apertamente di una collaborazione già in atto tra la propria azienda e quella californiana, finalizzata alla creazione di un nuovo strumento online che sarà in grado di rendere obsoleti tutti quelli già disponibili sul Web.

Google dirà “Queste sono le tariffe”, dopodiché l’utente potrà accedere con un click al sito di Ryanair o a quello di altre compagnie. Il sistema spazzerà via letteralmente la concorrenza. Siccome Google è Google, l’intenzione è quella di mostrare sullo schermo i prezzi di tutte le aziende. Non chiederà alcun pagamento, in quanto genererà profitti dall’advertising. Il gruppo di Mountain View non vuole offrire una ricerca limitata o parziale: desidera poter visualizzare tutte le compagnie aeree per qualsiasi tratta. Deve poter sapere chi offre la tariffa più bassa per il viaggio… e quelli siamo noi.

Al momento non è dato a sapere per quando è stato fissato il debutto della piattaforma. Nell’occasione O’Leary parla anche della rivoluzione tecnologica che avverrà prossimamente per i clienti della compagnia. Una delle priorità di Ryanair è quella di semplificare il sistema dei pagamenti rendendolo al passo coi tempi, consentendo ai passeggeri di acquistare tutto mediante dispositivi mobile, dai biglietti per le tratte coperte agli snack serviti dal personale di bordo.

Update: Google chiarisce la situazione

Google ha voluto precisare la situazione poiché è parso presto evidente come le parole provenienti da Ryanair aprissero il fianco ad una vuota speculazione. Se Ryanair ha voluto sottolineare la propria presenza nell’indice del motore, Google ha voluto invece chiarire come di fatto non ci sia invece nulla di nuovo sotto i riflettori:

Google ha lanciato Ricerca Voli già nel mese di marzo 2013 . Ricerca Voli consente alle persone di comparare al meglio orari e tempi di volo e relativi prezzi in un unico sito. Abbiamo accordi con un certo numero di compagnie aeree in tutto il mondo ma al fine di migliorare i risultati siamo sempre alla ricerca di nuovi accordi con altre compagnie. Al momento non abbiamo niente di nuovo da annunciare.

L’obiettivo del motore è chiaramente quello di avere un indice quanto più ampio e affidabile possibile, così da poter offrire un servizio che sparigli le carte sul mercato e si imponga come punto di riferimento per ricerca, organizzazione e acquisto dei viaggi aerei. Tutto ciò, però, evolvendo semplicemente quanto già in essere: nessuna novità per la piattaforma Ricerca Voli se non nell’ottica di una progressiva e continua estensione del materiale indicizzato e restituito alle query degli utenti.

Fonte: Irish Independent • Via: Business Insider • Notizie su: