QR code per la pagina originale

Facebook è più trending

Presto Facebook avrà il riquadro tendenze, che sfrutterà gli hashtag del social e impaginerà i contenuti sul feed delle Notizie.

,

Su Facebook ci sono gli hashtag, ma non c’è come su Twitter un riquadro dei trend topic. Strano, ma il social network ha lavorato solo in un secondo momento a una impaginazione delle notizie secondo un determinato hashtag. Ora, però, questo tempo è arrivato. Mentre in alcuni paesi è già comparso il riquadro Trending, il tutto arriverà anche in Italia non appena il gruppo avrà abilitato l’accesso a livello internazionale.

Lo sbarco degli hashtag su Facebook era stato accompagnato da un certo entusiasmo, però ben presto si è capito che non hanno avuto lo stesso successo di quelli di Twitter, ambiente dove di fatto il cancelletto è stato implementato più significativamente. Il social network di Menlo Park però ha intenzione di potenziare questo piccolo e semplice strumento di aggregazione di contenuti portando sulla colonna destra del Feed un riquadro pensato appositamente per invitare le persone a seguire le conversazioni più popolari. Un cambiamento forte rispetto al recente passato: oltre alla “sfera” della propria cerchia sociale, infatti, si aggiunge un fil rouge costantemente aggiornato che consente di seguire non solo quel che dicono i propri amici, ma anche quel che aggrega gli interessi dell’intera community.

Un esempio dell'effetto dello strumento trending topic su Facebook: il Feed impagina le notizie e i post più recenti dell'argomento in voga (in questo caso:: i golden globe)

Un esempio dell’effetto dello strumento trending topic su Facebook: il Feed impagina le notizie e i post più recenti dell’argomento in voga (in questo caso: i golden globe)

Matematica pura, quindi, pura tendenza in tempo reale, non grafo sociale: gli algoritmi continueranno a suggerire contenuti – e pubblicità – a seconda dell’attività dell’utente, delle sue amicizie, mentre Trending sarà una finestra sulla superficie assoluta del sito, su ciò che emerge più di tutto, nel mondo o nel proprio paese. Chris Struhar, ingegnere capo di Facebook, spiega in un comunicato che il tool è in via di applicazione in alcune nazioni, verrà sperimentato anche sulla versione mobile ed è da considerare ancora una fase iniziale. Ma il concetto è preciso: d’ora in avanti si potranno seguire gli hashtag più popolari e non soltanto inventarsene di propri.

Fonte: Facebook Newsroom • Notizie su: ,