QR code per la pagina originale

Spotify: streaming gratis senza limiti su computer

Spotify distacca la concorrenza, offrendo lo streaming gratuito illimitato su computer: sparisce per sempre il tetto massimo mensile per gli utenti free.

,

Mossa a sorpresa di Spotify, che si conferma così come una delle più valide piattaforme dedicate all’ascolto di musica online, sia per il catalogo di brani messo a disposizione degli utenti che per le modalità di fruizione del servizio. Con un post comparso sul blog ufficiale il team annuncia che, al grido di “No More Limits”, a partire da oggi lo streaming gratuito non è più soggetto ad alcuna restrizione. In altre parole, anche gli account free potranno riprodurre tutta la musica che desiderano.

In passato siamo stati costretti a limitare il tempo di ascolto gratuito dei brani a qualche ora ogni mese, una volta terminato il primo semestre dopo l’iscrizione. Ora però, se ancora non l’avete notato, non ci sono più restrizioni su quanto è possibile utilizzare gratis Spotify. Abbiamo rimosso queste limitazioni su tutte le piattaforme: potete ascoltare le vostre canzoni preferite quando volete, tutte le volte che desiderate.

Il lancio di questa importante novità arriva con pochi giorni di anticipo rispetto al debutto di Beats Music, servizio concorrente gestito dal gruppo di Dr. Dre che aprirà i battenti negli USA martedì 21 gennaio.

Spotify: No More Limits, la piattaforma per lo streaming musicale elimina qualsiasi limitazione per l'ascolto gratuito sul Web

Spotify: No More Limits, la piattaforma per lo streaming musicale elimina qualsiasi limitazione per l’ascolto gratuito sul Web

Spotify, che ha appena ricevuto una nuova tranche di finanziamenti da ben 250 milioni di dollari, ha fatto il suo debutto ufficiale in Italia lo scorso anno nel mese di febbraio, in concomitanza con la prima serata del Festival di Sanremo. Tornando allo streaming gratuito illimitato, va precisato che pur non essendoci alcuna restrizione in termini di tempo, tutti coloro in possesso di un account free saranno comunque costretti ad ascoltare inserzioni pubblicitarie tra un brano e l’altro. Il mese scorso la piattaforma ha messo in campo un’iniziativa simile anche per i dispositivi mobile, non permettendo però la scelta delle playlist da riprodurre e vincolando il tutto alla modalità shuffle.

Fonte: Spotify • Notizie su: ,