QR code per la pagina originale

Loewe è salva e resterà in Germania

Imprenditori tedeschi, ex di Apple e Bang & Olufsen salvano Loewe dal fallimento: l'azienda cercherà il rilancio con Hisense e le TV a basso costo.

,

Un gruppo di investitori tedeschi, top manager di Apple e Bang & Olufsen ha acquisito gli assets più importanti e significativi di Loewe, il noto produttore di TV salvato in extremis dal fallimento e che continuerà pertanto a restare attivo nel mercato dei televisori, puntando però sullo smart home entertainment, sul digital lifestyle e soprattutto sullo sviluppo della sua partnership con Hisense.

La storica azienda tedesca è sotto amministrazione controllata da diversi mesi ma è dunque riuscita a concludere un accordo che le continuerà ad assicurare la «continuità della grande tradizione del marchio Loewe in mani tedesche». La nuova sede sarà a Monaco di Baviera, mentre il reparto ricerca e sviluppo resterà a Kronach e in uno stabilimento di Hannover. Nella storica sede di Kronach rimarranno anche alcune funzioni aziendali di carattere gestionale, come specifica il comunicato stampa diramato per l’occasione.

Non vi sono dettagli circa il prezzo pagato per la cessione degli assets ma è stato reso noto che, come conseguenza dell’azione, Loewe AG verrà delistata dalla borsa di Francoforte e successivamente liquidata. Una brutta notizia dunque per gli azionisti ma una ventata di aria fresca in Loewe, da diversi anni in gravissima crisi a causa della grande concorrenza rappresentata dai giganti asiatici, soprattutto da Samsung e LG.

In passato vi erano state alcune indiscrezioni relative a una potenziale acquisizione di Loewe da parte di Apple– che starebbe costruendo iTV – invece a fare parte dell’accordo vi sono solo alcuni ex manager della casa di Cupertino, il cui nome non è comunque noto. La medesima cosa vale per ex di Bang & Olufsen, altra azienda operante nel settore dell’intrattenimento domestico.

Il gruppo potrà dunque ora concentrarsi su quelle attività maggiormente redditizie e soprattutto sull’accordo che la lega a Hisense, da quasi un decennio il più grande venditore di televisori LCD cinesi; l’obiettivo di entrambe le parti è quello «di promuovere sinergie nell’acquisto, produzione, sviluppo e vendita dei televisori», in particolare per il mercato delle TV a basso costo, una tipologia di prodotto in cui finora Loewe non è entrata. La casa tedesca ha infatti preferito puntare sulle TV di fascia alta, completamente personalizzabili dal cliente.

Fonte: Reuters • Immagine: Flickr • Notizie su: ,