QR code per la pagina originale

Mozilla avvia i test per Firefox OS su tablet

Mozilla mostra l'interfaccia utente della versione di Firefox OS progettata per i tablet. Come per gli smartphone, il target è il mercato entry level.

,

Nel corso del 2014, Mozilla porterà Firefox OS in nuovi mercati, continuando quindi la strategia avviata lo scorso anno. Questa volta però è previsto l’ingresso anche nel settore dei tablet, dominato da iPad e Android. Dopo aver annunciato il Firefox OS Tablet Contributor Program, l’azienda ha già avviato i test della versione specifica per dispositivi di maggiori dimensioni. Asa Dotzler, uno dei principali sviluppatori che lavorano per Mozilla, ha pubblicato sul suo blog uno screenshot dell’interfaccia utente del sistema operativo.

Il design della UI è simile a quello scelto per gli smartphone, ma ovviamente adattato allo schermo di un tablet. Sovrapposte all’immagine di sfondo si notano le icone per l’accesso alle impostazioni, all’orologio, alla fotocamera, ai video e al marketplace. Nella parte inferiore del display, invece, è visibile una dock simile a quella di Android, in cui trovano posto le app più utilizzate, tra cui Firefox, il client di posta elettronica e il lettore multimediale. La nightly build di Firefox OS è stata installata sul tablet InFocus New tab F1 da 10,1 pollici con risoluzione di 1280×800 pixel, prodotto da Foxconn.

Le specifiche tecniche includono anche un processore quad core A31 (ARM Cortex A7) a 1 GHz con GPU PowerVR SGX544MP2, 2 GB di memoria DDR3, 16 GB di memoria flash, doppia fotocamera (2 e 5 Megapixel), porte micro USB, micro SD e cuffie. La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11b/g/n, Bluetooth e GPS. L’unico sensore presente è un giroscopio. La batteria, infine, ha una capacità di 7.000 mAh. Le dimensioni del device sono 266x170x9,7 millimetri.

Come si intuisce chiaramente, il target di Mozilla è il mercato entry level. Il tablet con Firefox OS verrà venduto nei paesi emergenti, dove gli utenti non hanno la disponibilità economica per acquistare i potenti (e costosi) modelli offerti da Apple e Samsung.

Fonte: Asa Dotzler • Notizie su: , ,