QR code per la pagina originale

I premi dello Startup Weekend

Borsa di studio di Mind the Bridge per accelerare nell'immediato una startup partecipante e altri premi allo Startup Weekend di Milano.

,

Si avvicina la data del prossimo Startup Weekend di Milano (31 gennaio – 2 febbraio) organizzato da Talent Garden, che accanto a una grande squadra di mentor e un pubblico di giudici composto da prestigiosi investitori, propone quest’anno un’importante novità, grazie al supporto della Fondazione Mind The Bridge: un premio che va a colmare subito le esigenze logistiche di una startup.

La Fondazione, nota per la sua Startup School, mette in palio una borsa di studio del valore di 2.500 dollari per partecipare a una delle sessioni 2014 della school a San Francisco che, attraverso un programma di apprendimento sia teorico che pratico della durata di 3 settimane, offre la possibilità di apprendere cosa significhi veramente essere una startup della Silicon Valley.

La startup segnalata durante #SWMILAN14 da Simona Bielli, Global Operations Coordinator di Mind The Bridge, avrà modo di mettere subito alla prova la bontà del proprio progetto di business e avviare un percorso di crescita. Ma quali saranno i criteri di scelta? Questi:

  • Potenziale di crescita, in termini di innovazione, grado di internazionalizzazione e scalabilità
  • Campo di applicazione dell’idea di business: tecnologie scalabili per mobile, formazione, moda, e-commerce, big-data, gaming, …
  • Motivazione e attitudine internazionale (la conoscenza della lingua inglese è indispensabile: consigliato di possedere come minimo un punteggio di 100/120 TOEFL)
  • Varietà del team in termini di background, genere, nazionalità.
  • Completezza, atteggiamento giusto per ottenere il meglio da 3 settimane di immersione nel paradiso delle startup.

I premi di Talent Garden

La borsa di studio va nella stessa direzione dei premi offerti da Talent Garden, volti a supportare le idee d’impresa più brillanti che emergeranno nel contesto dello Startup Weekend. Il TAG mette infatti in palio per la startup vincitrice un mese di spazio gratuito presso il coworking, per tre persone, e per la seconda e terza classificata 15 giorni di spazio gratuito. L’offerta è da utilizzarsi entro tre mesi dalla chiusura dell’evento poichè lo scopo è quello di dare al team delle startup un ambiente di lavoro in cui incontrarsi, così oltre a risolvere un problema logistico, lo spazio ricopre il suo ruolo di acceleratore naturale per le startup grazie alle persone che già lo frequentano e l’atmosfera di collaborazione che si respira.

La giuria e i coach

La giuria di esperti che quest’anno valuterà le presentazioni di SW Milano è composta da una robusta platea di investitori di professione: Martino Bagini, Astella Investimentos; Federico Barilli, Italia Startup; Simona Bielli, Mind the Bridge; Paola Bonomo; Matteo Faggin, TTVenture-SeedLab; Francesco Mantegazzini; Vittorio Mauri, U-Start; Giusy Stanziola, Unicredit.

Non sarebbe una maratona startup di 54 ore senza i coach (esperti di programmazione, di business e di startup d’impresa), che affiancheranno e lavoreranno con i team dei partecipanti per aiutarli a sviluppare al meglio idea e presentazione. Molti i nomi noti dell’ecosistema startup italiano: Emil Abirascid, Ceo di Startupbusiness (peraltro co-organizzatore del weekend); Andrea Bifulco, Senior Product Manager – Marketing Consumer di Vodafone; Raimondo Bruschi, Public Relations and Marketing Manager presso Servizi Internet; Marco Franciosa, Formerly COO Zodiak Active, Co-Fouder at Next 14; Luca Giorcelli, User Experience Designer Quag – We Search Together; Luca Mascaro, Founder and User Experience Architect Sketchin; Giulio Montoli, Business Analyst presso LUISS ENLABS; Matteo Montolli, Creative Director & Web Designer di Moze e Wanderio; Andrea Porcu, di Finmeccanica Group; Gianfranco Repucci, Lead developer di Qurami;Thomas Sutton, Executive Creative Director FROG.

Fonte: Webnews • Via: Mind The Bridge • Notizie su: