QR code per la pagina originale

Chrome PhotoWall: di cosa si tratta?

L'indirizzo "chrome.com/photowall" mostra un modulo di login: potrebbe trattarsi di una pagina WebGL dedicata alla visualizzazione delle foto nel browser.

,

Google potrebbe avere in cantiere un nuovo servizio, una piattaforma inedita oppure un Chrome Experiment chiamato PhotoWall. A svelarlo è il modulo che compare raggiungendo il link chrome.com/photowall: l’utente è indirizzato ad una pagina chiamata semplicemente “Temp Login” (con tutta probabilità utilizzata nella fase di test), con un campo in cui viene chiesto di digitare una password. Qualsiasi tentativo effettuato risulta vano, portando ad un nuovo caricamento dello stesso modulo.

Tenendo in considerazione esclusivamente il nome, potrebbe trattarsi di una galleria per la visualizzazione delle immagini all’interno del browser, forse costruita facendo ricorso alle potenzialità messe a disposizione dalle librerie WebGL, simile a quella già sviluppata da Cooliris: Wall of Photos. Un altro indizio che sembra condurre in questa direzione è rappresentato dalla partnership pregressa tra la software house e il gruppo di Mountain View, che nel 2010 portò alla realizzazione dell’app Galleria pre-installata su tutti i dispositivi Android.

Il dominio chrome.com, passato nelle mani di Google nel corso del 2012, è da tempo impiegato dal motore di ricerca per raccogliere i redirect verso alcuni degli esperimenti relativi a Chrome. Tra questi anche Racer (gioco multiplayer per smartphone e tablet, “chrome.com/racer”), World Wide Maze (trasforma qualsiasi pagina Web in un labirinto interattivo, “chrome.com/maze”) e Roll It (uno dei tipici giochi d’abilità dei luna park, “chrome.com/campaigns/rollit”).

Il modulo con il campo di testo per la password, visualizzato all'indirizzo chrome.com/photowall

Il modulo con il campo di testo per la password, visualizzato all’indirizzo chrome.com/photowall

Spulciando tra le applicazioni presenti su Play Store, inoltre, compaiono diverse corrispondenze, ma tutte pubblicate da sviluppatori di terze parti. Al momento risulta dunque impossibile affermare con certezza di cosa si tratti. Non resta che attendere maggiori informazioni su PhotoWall (o Photo Wall, non è dato a sapere quale sia la forma corretta) da parte di bigG: occhi puntati sui blog ufficiali e su queste pagine, dove saranno riportate notizie non appena disponibili.

Fonte: Chrome PhotoWall • Via: Google Operating System • Notizie su: