QR code per la pagina originale

Glyph, il visore senza display per film e giochi

Avegant presenta Glyph, un visore senza display che proietta le immagini direttamente negli occhi: perfetto per film e giochi, è attualmente su Kickstarter

,

Spopola su Kickstarter un nuovo tipo di dispositivo indossabile che, nel giro di sole quattro ore, è riuscito a raggiungere il suo obiettivo di finanziamento sulla nota piattaforma di crowdfunding: si tratta di Glyph, un visore con cuffie che andrà a proiettare le immagini direttamente negli occhi, permettendo all’utente di avere un’esperienza simile a quella che si ha guardando una TV da 80 pollici.

Glyph è solo l’ultima di una serie di innovative interfacce uomo-macchina e promette di diventare una soluzione ideale non solo per guardare i film, ma anche per giocare. A differenza di display indossabili simili, Glyph non andrà ad affaticare la vista grazie a una nuova tecnologia che il produttore chiama Virtual Retinal Display (da non confondere con la Retina display di Apple), volta a proiettare le immagini direttamente nei bulbi oculari; ciò è possibile grazie a un LED a basso consumo e a una matrice micromirror, che garantiranno anche immagini brillanti e colori vividi.

Il dispositivo è dotato anche di auricolari ad alta qualità con tecnologia di cancellazione del rumore, e può ricevere le immagini via HDMI o MHL, in modo tale che sia possibile collegarlo a PC, console, smartphone, tablet e altri dispositivi che supportano tali tipologie di connettività. Non è dotato di alcun display ma la risoluzione delle immagini percepita dagli utenti è di 1280×768 pixel.

Secondo il co-fondatore di Avegant, Ed Tang, il visore andrà a fornire una esperienza visiva più nitida e più realistica di molti prodotti concorrenti. Rispetto ad esempio a Oculus Rift, Glyph gestisce un campo visivo di soli 40 gradi (contro ai 360 del progetto rivale) ma, oltre alla promessa di non stancare gli occhi, avrà un altro grande vantaggio, relativo alla compatibilità con tutti i videogiochi lanciati sul mercato. Gli sviluppatori non avranno infatti alcun bisogno di convertire i propri titoli, dato che qualsiasi cosa sarà sin da subito compatibile. Avegant è dunque al lavoro per creare una tecnologia unica per i developer di videogiochi, i quali potrebbero sfruttarla per soluzioni innovative.

Nella giornata di ieri Avegant ha avviato una campagna su Kickstarter per finanziare Glymp e per ottenere i feedback dai consumatori su ciò che effettivamente desiderano. Chi finanzierà il progetto fin da ora lo riceverà nel corso dell’anno per la cifra di 499 dollari. Il visore sembra però molto promettente, anche a parere di Philip Rosedale, il creatore di Second Life: «Avegant ha fatto grandi progressi con la sua tecnologia e renderà così possibili dei veri e propri mondi virtuali».

Fonte: Kickstarter • Via: MLive • Immagine: Kickstarter • Notizie su: Avegant Glyph, , ,
Commenta e partecipa alle discussioni