QR code per la pagina originale

Office Web Apps, nuovo look per la UI

Microsoft aggiorna l'interfaccia utente delle web app, introducendo nuove opzioni per la ricerca, la formattazione e la condivisione dei documenti.

,

Microsoft ha annunciato un aggiornamento per le Office Web Apps che riguarda principalmente l’interfaccia utente. Sebbene il blog ufficiale dell’azienda di Redmond faccia solo riferimento alla Word Web App, le nuove funzionalità sono presenti anche in Excel Web App, PowerPoint Web App e OneNote Web App. Quest’ultima, in particolare, ha ottenuto le modifiche più interessati con l’introduzione di un layout a due colonne. Al momento non tutte le novità sono disponibili in Italia.

All’avvio delle web app, mediante SkyDrive, gli utenti noteranno subito il nuovo design della barra del titolo e della Ribbon. Qualche segno di scheumorfismo è ancora presente nelle icone, ma la maggior parte dell’interfaccia è ora completamente piatta. Nella parte destra della barra del titolo è chiaramente visibile il nuovo pulsante “Condividi” che permette di condividere il documento via email, specificando gli indirizzi dei destinatari, oppure sul web copiando il link. Al centro della barra dei menu è stato inserito un box di ricerca (solo in Word e Excel, successivamente in PowerPoint) che consente di trovare e attivare le varie opzioni di formattazione.

In Word è stata aggiunta la possibilità di inserire note a piè di pagina e note di chiusura attraverso i pulsanti nel menu Inserisci. Migliorata infine la qualità del rendering di forme, caselle di testo e WordArt. In OneNote è stato implementato un pannello di navigazione a due colonne sul lato sinistro (simile a quello presente nell’app OneNote per Windows 8.1) per facilitare la ricerca dei notebook.

La nuova interfaccia flat della Word Web App.

La nuova interfaccia flat della Word Web App.

Per velocizzare l’apertura della web app desiderata, Microsoft ha aggiunto le rispettive tile nell’intestazione, accanto a quelle di Outlook, Contatti, Calendario e SkyDrive.

Fonte: TechCrunch • Via: Microsoft • Notizie su: ,