QR code per la pagina originale

BeWiFi, connessione ADSL con il router del vicino

La tecnologia sviluppata dall'operatore spagnolo Telefonica permette di avere sempre le massime prestazioni, sfruttando la banda non usata dal vicino.

,

Anche il WiFi diventa smart. Il team di ricerca e sviluppo di Telefonica, noto operatore spagnolo, ha avviato i primi test sul campo di una tecnologia che permetterà di offrire una connessione ADSL più veloce e stabile, sfruttando la banda non utilizzata dai vicini. I primi studi sul BeWiFi sono iniziati nel 2008 e prevedono l’utilizzo delle infrastrutture esistenti. L’unico vincolo per gli abbonati è sottoscrivere lo stesso piano tariffario. L’installazione del router viene effettuata dai tecnici, ma in futuro sarà totalmente plug&play.

Oggi nessun utente di Telefonica utilizza la sua connessione al 100%. Il provider spagnolo ha quindi pensato di applicare i concetti di peer-to-peer e condivisione ai collegamenti wireless. Dato che, in un determinato momento della giornata, alcune persone non usano Internet, la loro connettività viene automaticamente ridistribuita tra i vicini che necessitano di maggiori prestazioni, ad esempio per effettuare una video chiamata su Skype, eseguire un video HD su YouTube o scaricare un file di grandi dimensioni. Ovviamente, il proprietario della banda avrà sempre la priorità e, in ogni caso, la velocità della connessione non sarà mai inferiore a quella prevista dal contratto.

I router forniti da Telefonica integrano una particolare software che permette di attivare una comunicazione WiFi con i router nelle vicinanze, creando una rete mesh. In un quartiere si può realizzare così un network condiviso formato da tanti access point, ai quale gli utenti si collegano anche mediante i dispositivi mobile. I router BeWiFi garantiscono la sicurezza e la protezione dei dati, in quanto utilizzano due segnali, uno privato e uno pubblico.

Al test hanno preso parte circa 1.000 utenti che vivono nella zona nord di Barcellona. In alcuni casi, Telefonica ha rilevato un raddoppio della velocità di connessione. Uno dei vantaggi della tecnologia è la disponibilità di una connessione di backup. Un utente, ad esempio, non si è accorto che la sua linea ha subito un guasto, dato che il collegamento è rimasto attivo grazie al WiFi del vicino.

Fonte: ArsTechnica • Notizie su: