QR code per la pagina originale

L’omaggio a Claudio Abbado in streaming su YouTube

A pochi giorni dalla scomparsa, il Teatro alla Scala ricorda il maestro Claudio Abbado, con un concerto trasmesso alle 18.00 in live streaming su YouTube.

,

Una settimana fa esatta si è spento all’età di 80 anni uno dei direttori d’orchestra più importanti e conosciuti di sempre, Claudio Abbado. Oggi, come annunciato sul blog ufficiale di Google, il Teatro alla Scala di Milano organizza un concerto in ricordo del maestro, che sarà trasmetto in diretta streaming su YouTube a partire dalle ore 18.00. Per guardarlo è sufficiente inserire questa pagina nei preferiti e tornarvi a pochi minuti dall’inizio.

La Marcia funebre (Adagio assai) dalla Terza Sinfonia “Eroica” di Ludwig van Beethoven, eseguita dalla Filarmonica nel teatro vuoto e a porte aperte, sotto la direzione di Daniel Barenboim, sarà amplificata in audio su Piazza della Scala a Milano e sarà diffusa in tutto il mondo anche via Web.

Nato a Milano il 26 giugno 1933, Claudio Abbado ha fatto il suo debutto come direttore sinfonico a Trieste nel 1959. Pochi mesi dopo arrivò alla Scala, con alcuni concerti dedicati al terzo centenario della nascita di Alessandro Scarlatti. Nel 1963 ottenne il primo riconoscimento importante, il premio Mitropoulos della New York Philharmonic, diventando nei decenni successivi direttore della Wiener Philharmoniker e della London Symphony Orchestra. Eletto senatore a vita dal presidente Giorgio Napolitano il 30 agosto scorso, si è spento il 20 gennaio nella sua abitazione di Bologna, in seguito ad una lunga malattia.

Claudio Abbado durante un concerto

Claudio Abbado durante un concerto (immagine: Crescendo.de).

Proprio nel capoluogo emiliano ha contribuito alla costruzione dell’auditorium progettato da Renzo Piano, nella zona della Manifattura delle Arti. Tra le ultime esibizioni quella del settembre 2012 a Ferrara, in concerto con Maurizio Pollini e l’Orchestra del Festival di Lucerna, per un evento finalizzato a raccogliere fondi da destinare alla popolazione colpita dal terremoto. La produzione di Claudio Abbado è smisurata, a partire dal primo contratto con la Universal firmato nel 1966: per farsene un’idea basta dare uno sguardo su Wikipedia.