QR code per la pagina originale

Maggiore autonomia con IE 11

Un test conferma l'ottimo lavoro svolto da Microsoft nello sviluppo di tecnologie che consentono di incrementare l'autonomia della batteria con IE11.

,

Circa sette mesi fa, per illustrare le novità di Internet Explorer 10, Microsoft aveva pubblicato uno studio che dimostrava la migliore efficienza energetica del browser rispetto alla concorrenza (fino al 18% in meno). Un simile test è stato ora eseguito da 7tutorials, utilizzando tre dispositivi con Windows 8.1. I risultati mostrano che Internet Explorer 11 è ancora il browser che garantisce la maggiore autonomia per la batteria.

Per misurare la sua durata è stato utilizzato il benchmark Peacekeeper di Futuremark. Il test è stato eseguito sul Toshiba Encore (tablet da 8 pollici con processore Intel Atom Z3740), sul Surface Pro 2 (tablet da 10,6 pollici con processore Intel Core i5-4200U), e su un vecchio notebook HP Pavilion dv 7 con processore Intel Core 2 Q9000. In quest’ultimo caso, è stato sostituito il disco rigido con un SSD e la batteria originale con un’altra di uguale capacità. Prima di avviare il test, Windows 8.1 è stato aggiornato e sono stati eliminati tutti gli add-on dai browser.

Sul tablet Toshiba, il miglior browser dal punto di vista energetico è la versione touch di Internet Explorer 11. La batteria è durata il 25% in più rispetto a Firefox 26, il 26% in più rispetto a Chrome 32 e il 30% in più rispetto ad Opera 18. Sul tablet Microsoft, il vincitore è ancora IE11, ma questa volta si tratta della versione desktop. Utilizzando la versione Modern, infatti, l’autonomia è circa un’ora in meno. Probabilmente le tecnologie integrate non sfruttano al meglio l’hardware del Surface Pro 2 (ad esempio, la GPU per la riproduzione dei contenuti multimediali). Sembra quindi necessario migliorare questo aspetto con un futuro firmware.

Sul notebook HP, infine, le differenze sono minime tra i browser. Anche qui però la versione touch di IE11 non ottiene un risultato molto positivo. Il browser si comporta meglio con architetture progettate specificamente per il settore mobile, come la Bay Trail di Intel. Le altre due CPU sono di classe desktop. In generale, questo test dimostra che Internet Explorer 11 è il meno “energivoro”.

Galleria di immagini: Internet Explorer 11, le immagini