QR code per la pagina originale

Google Maps suggerisce il percorso più veloce

Il navigatore integrato in Google Maps, a partire da oggi, suggerisce all'utente i percorsi alternativi per evitare il traffico: c'è lo zampino di Waze.

,

Nel giugno scorso Google ha portato a termine l’acquisizione di Waze, team israeliano impegnato nello sviluppo di un’applicazione per la navigazione stradale in cui qualsiasi utente può suggerire miglioramenti alle mappe, segnalare blocchi, incidenti, autovelox ecc. L’investimento, quantificato (ma mai confermato ufficialmente) in 1,3 miliardi di dollari, inizia a dare i suoi frutti, come dimostra la novità annunciata oggi dal gruppo di Mountain View e relativa a Google Maps su iPhone e dispositivi Android.

Siate più furbi del traffico e risparmiate tempo quando vi trovate per strada. Google Maps vi avviserà se c’è un percorso più veloce. Da oggi su iPhone e Android, laddove la navigazione è disponibile.

Questo il breve messaggio comparso sulla pagina ufficiale G+ del servizio, accompagnato dall’immagine visibile in apertura. Per spiegare in cosa consiste la nuova funzionalità, è bene ricorrere ad un esempio. Supponendo di trovarsi sulla rotta verso la propria destinazione, può succedere di incontrare un ingorgo stradale, magari causato da lavori sulla carreggiata oppure da un incidente. A quel punto, anziché prendere autonomamente la decisione di deviare dal tragitto preimpostato, il conducente visualizza sul display un suggerimento: “È disponibile un percorso più veloce: ricalcolare?”. Basta un tap ed il gioco è fatto.

Gli utenti Android possono usufruire della feature fin da subito, mentre quelli in possesso di un device iOS devono obbligatoriamente scaricare l’aggiornamento dell’applicazione dalla piattaforma App Store. Un ennesimo passo in avanti per Google Maps, che sia nella sua versione desktop che in quella destinata ai dispositivi mobile è stato oggetto nell’ultimo anno di una vera e propria rivoluzione: dalla nuova UI presentata all’evento Google I/O 2013 alla segnalazione in tempo reale degli incidenti.

Fonte: Google Maps su Google+ • Notizie su: