QR code per la pagina originale

Windows Phone 8.1, Cortana e Foursquare

Cortana, l'assistente personale integrato in Windows Phone 8.1, userà i dati geolocalizzati di Foursquare per rispondere alle domande dell'utente.

,

Microsoft ha sottoscritto un accordo da 15 milioni di dollari con Foursquare per avere accesso al suo enorme database di dati basati sulla geolocalizzazione. Nelle ultime ore sono trapelati nuovi dettagli sul modo in cui verranno utilizzate queste informazioni. L’azienda di Redmond integrerà i dati di Foursquare nel backend di Bing e il motore di ricerca diventerà la fonte dalla quale Cortana preleverà le risposte alle domande effettuate dagli utenti su Windows Phone 8.1.

Cortana, l’intelligente artificiale che guida Master Chief nella serie Halo, è anche il nome dell’assistente personale che Microsoft integrerà nella prossima versione del suo sistema operativo mobile. Nell’annunciare la partnership con l’azienda di Redmond, il CEO di Foursquare Dennis Crowley aveva fatto riferimento ad «esperienze sensibili al contesto» offerte da Bing. Una frase simile è stata pronunciata da Zig Serafin, Vice Presidente della search unit. I dati di Foursquare verranno quindi sfruttati da Cortana su Windows Phone 8.1 per comunicare all’utente suggerimenti basati sulla sua posizione.

Ad esempio, si potrà chiedere all’assistente virtuale se ci sono ristoranti nelle vicinanze. Cortana effettuerà l’accesso al database di Foursquare e mostrerà i risultati più pertinenti alla richiesta. Gli screenshot relativi alle impostazioni di Cortana evidenziano la presenza di opzioni specifiche per il “location polling“. Altre informazioni verranno ricavate da WiFi, Bluetooth, contatti, allarmi, chiamate, app per le previsioni del tempo ed eventi di calendario. Il funzionamento di Cortana sarà basato su contesto, regole e segnali.

Microsoft rilascerà una versione preliminare di Windows Phone 8.1 agli sviluppatori in occasione della conferenza Build di inizio aprile, mentre la release finale verrà distribuita nelle settimane o nei mesi successivi. Cortana sarà però un’esclusiva riservata agli Stati Uniti. Solo in seguito la funzionalità verrà attivata anche negli altri paesi.