QR code per la pagina originale

Car sharing Enjoy: triplicati i noleggi a Milano

ENI ha diramato i dati relativi ai primi due mesi di attività su Milano del servizio Enjoy: +70% in termini di iscrizioni, +300% in termini di noleggi.

,

Enjoy continua a crescere. L’iniziativa Eni per il car sharing nel comune di Milano sta infatti crescendo a doppia cifra, dimostrando come la curiosità si stia trasformando in risultati sulla scia del forte interesse dimostrato dalla popolazione nel nuovo progetto.

Sono 40 mila i clienti iscritti a due mesi dall’esordio di enjoy e sono ormai 115 mila i noleggi effettuati. Tali numeri sono da interpretarsi non soltanto alla luce della massa complessiva di spostamenti mobilitati, ma anche in termini relativi: erano infatti circa 25 mila le iscrizioni dopo un mese di attività e circa 35 mila i noleggi all’attivo. Il secondo mese ha quindi portato a una crescita delle iscrizioni vicina al 70%, mentre i noleggi sono triplicati. Se ne deduce pertanto il dato più importante: il servizio sta fidelizzando, incontrando pertanto il favore del pubblico che ha provato (per utilità, curiosità, diletto o altro) le oltre seicento Fiat 500 rosse a disposizione per le vie di Milano.

Eni fotografa i numeri diramati con un attestato di fiducia per il futuro: «I dati confermano ulteriormente il forte gradimento dei milanesi per il nuovo servizio di car sharing targato Eni e realizzato in partnership commerciale con Fiat e Trenitalia». Il futuro, infatti, è ormai prossimo: entro l’estate il gruppo prevede l’esordio del servizio enjoy nelle città di Roma e Torino, andando così a portare nuova linfa a quel sistema alternativo di mobilità che Eni e Trenitalia intendono tratteggiare sulla linea rossa che unisce l’alta velocità su binario al car sharing nelle grandi città.

Dai residenti ai pendolari, passando per i turisti: la filosofia del car sharing sta facendo breccia grazie alle varie iniziative lanciate sul territorio e la posizione occupata da Eni in questo percorso di sensibilizzazione è quella di attore protagonista. L’espansione del servizio a Roma e Torino prima, e all’estero poi, sono la lineare prosecuzione dell’investimento riversato sulla mobilità milanese: tasselli di un progetto più ampio, elementi complementari di un’idea che va delineandosi.

Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni