QR code per la pagina originale

Il nuovo YotaPhone a doppio schermo al MWC 2014

Presentato al Mobile World Congress 2014 il nuovo YotaPhone, lo smartphone con due schermi, uno posto sul fronte e uno sul retro. Arriva anche in Europa.

,

Anche la startup russa Yota Devices è presente al Mobile World Congress 2014, evento in cui ha reso ufficiale la nuova generazione del suo smartphone a doppio schermo, lo YotaPhone 2. Sarà in vendita in Russia, Europa e Medio Oriente, ma non è ancora giunta alcuna informazione circa il prezzo e la data di uscita. Il primo modello costava 499 euro al lancio.

Il nuovo YotaPhone ha un corpo più sottile e leggero e, proprio come il suo predecessore, è caratterizzato dalla presenza di due display, uno principale a colori da 5 pollici con risoluzione in Full HD e uno posto sul retro, da 4,7 pollici ugualmente sensibile al tocco delle dita ma con tecnologia e-ink, la stessa integrata nei lettori di libri digitali. L’idea di base dello smartphone è quello di offrire una maggiore comodità: lo schermo principale serve per le tradizionali operazioni, mentre quello sul retro è progettato per fornire notifiche e aggiornamenti senza andare a inficiare direttamente sul consumo della batteria.

Il risultato è che sarà possibile rispondere alle notifiche e realizzare azioni (come le telefonate, rispondere ai messaggi e via dicendo) senza dover necessariamente passare dal pannello principale. Sottolinea infatti il CEO di Yota in occasione del Mobile World Congress 2014 che «un secondo display touch completo apre un numero enorme di possibilità uniche per gli utenti YotaPhone. È possibile guardare e ottenere informazioni dal secondo display, ma potete anche interagire con esso. È possibile rispondere a email, SMS e messaggi, è possibile fare un sacco di cose. Non si ha alcun bisogno di attivare il telefono e di fare un paio di click per ottenere le informazioni, ma se si vuole rispondere immediatamente lo si può fare con un solo tocco», direttamente dal pannello posteriore.

Il resto della dotazione tecnica indica che il nuovo YotaPhone è uno smartphone di fascia alta: al suo interno si trova infatti un processore Qualcomm Snapdragon 800 a quattro core, 2 GB di RAM, 32 GB di memoria interna eMMC, ampia gamma di sensori e di moduli per la connettività, una fotocamera frontale da 2 megapixel e una posteriore da 8 megapixel con autofocus e flash LED, e possibilità di registrare video a 1080p a 30fps. La batteria integrata è da 2550 mAh, fornita insieme a una modalità di risparmio energetico che permette di spegnere del tutto lo schermo principale e di operare esclusivamente con quello sul retro. Il sistema operativo in dotazione è Android 4.4 KitKat.

Com’è possibile notare, per la seconda generazione del dispositivo Yota ha aggiornato massicciamente il comparto hardware, ma non solo: l’azienda ha anche fatto accenno a nuovi software progettati per migliorare l’esperienza utente, fruibili direttamente dal pannello secondario. Tra questi vi sarà un’app dedicata al monitoraggio dell’attività fisica.