QR code per la pagina originale

Donna aggredita perché indossava i Google Glass

Una donna è stata aggredita e derubata in un locale di San Francisco perché indossava i Google Glass: gli aggressori non volevano esser registrati.

,

Una donna di San Francisco sostiene di esser stata aggredita e derubata da alcuni uomini per aver indossato, all’interno di un bar, i Google Glass. Si chiama Sara Slocum e racconta, nei giornali locali e in un post condiviso da lei stessa su Facebook, di esser stata in un bar nella Haight Street quando qualcuno le ha strappato gli occhiali smart dal viso.

I Google Glass sono attualmente disponibili solo agli sviluppatori statunitensi ma non tutti sono favorevoli all’arrivo pubblico di tale tecnologia, così sono nati i “Google Glass Haters”. Riporta l’edizione locale della CBS che la donna stava mostrando i Glass per spiegare il funzionamento del dispositivo, quando qualcuno gliel’ha strappato di dosso e rubato, insieme alla borsetta e allo smartphone.

L’aggressione è avvenuta nel bar Molotov’s, molto frequentato nella San Francisco Bay. Diversi testimoni riportano che la donna è stata molto cordiale nel mostrare i Glass e che alcuni erano entusiasti della tecnologia, ma altre persone si sono arrabbiate a causa della possibilità di esser registrate. I Google Glass possiedono infatti una fotocamera capace anche di catturare video e stanno sollevando, già da adesso, diverse preoccupazioni sulla privacy, ma finora non si era mai verificato un episodio violento. Tuttavia in precedenza questi occhiali erano stati banditi da un locale di Seattle, il cui proprietario ha cercato di garantire il rispetto della privacy a tutti.

Si ricorda che nel tentativo di arginare le preoccupazioni sulla privacy ed eventuali comportamenti anti-sociali, Google ha recentemente pubblicato una sorta di galateo per gli utenti Glass, invitandoli a rispettare gli altri, a rispondere alle domande dei più curiosi, a mostrare il dispositivo se richiesto, a non usare gli occhiali nei luoghi in cui lo smartphone è vietato, e in generale a rispettare le stesse regole imposte per i telefoni smart: se qualcuno chiederà di spegnere il telefono, si dovranno spegnere anche i Glass. «Infrangere le regole o essere scortese non permetterà di essere entusiasti dei Glass e rovinerà l’esperienza agli altri Explorer», ha infatti sottolineato la casa di Mountain View.

Galleria di immagini: Google Glass, nuove immagini