QR code per la pagina originale

Mac Pro: arriva l’update SMC per problemi minori

Dopo gli aggiornamenti per iOS 7 e OS X Mavericks per la falla nelle connessioni SSL, Apple rilascia un upgrade del firmware SMC per Power Nap di Mac Pro.

,

Settimana di aggiornamenti per Apple: dopo il rilascio delle nuove versioni di iOS 7 e OS X Mavericks, per eliminare il bug “gotofail” relativo alla sicurezza delle connessioni SSL, arriva un upgrade per il firmware di Mac Pro. I fortunati possessori del desktop cilindrico dedicato ai professionisti – è il caso di dirlo, dati i continui rinvii delle consegne – hanno infatti a disposizione un pacchetto SMC per migliorare le funzioni energetiche e Power Nap.

L’upgrade è molto leggero – all’incirca 540 KB – ed è scaricabile direttamente dalla sezione Aggiornamento Software di Mac App Store. Il firmware permetterà a Mac Pro di sfruttare le funzioni di Power Nap, ovvero il download di aggiornamenti e altri pacchetti Apple anche a computer in stand-by, senza che la ventola centrale del desktop entri in funzione. Così facendo, l’operazione non sarà di alcun disturbo, soprattutto qualora si decidesse di compiere le noiose procedure d’installazione di notte.

Mac Pro, già comunque estremamente silenzioso, rimarrà completamente silente quando indicizzerà Spotlight, effettuerà un backup con Time Machine e sincronizzerà iCloud. E, ancora, lo stesso per lo scaricamento della posta e qualsiasi altra funzione sia abilitata in Power Nap e compresa in Mac App Store.

Non è però tutto: l’aggiornamento firmware provvede a risolvere alcune alcune problematiche minori, come il mancato riconoscimento di mouse, tastiere e altri dispositivi USB 1.0, quindi a bassa velocità di comunicazione. In particolare, questi device saranno finalmente identificati in fase di boot, senza che il computer passi dallo stato di avvio a quello di Recovery, oppure al boot stesso in verbose mode.

Si ricorda che l’upgrade del firmware può comportare, nella fase d’installazione, la ventola centrale alla massima velocità e il doppio riavvio. Non ci si preoccupi, quindi, di rumori molesti o preoccupanti: Mac Pro tornerà alle sue normali funzionalità terminato il processo. Si consiglia, inoltre, di seguire perfettamente le istruzioni a schermo, di non forzare per nessuno motivo il riavvio qualora il computer dovesse sembrare bloccato e di effettuare un backup dei file più importanti.

Galleria di immagini: Mac Pro, il teardown