QR code per la pagina originale

Tablet: vendite ridimensionate nel 2014

IDC prevede che il mercato dei tablet continuerà a crescere nel 2014 ma a un ritmo molto più lento del 2013. Android e iOS ancora leader, bene i Windows.

,

Il mercato dei tablet è destinato ad aumentare ulteriormente nel corso di quest’anno ma a un ritmo molto più lento rispetto a quanto visto nel 2013, poiché una buona parte della clientela globale ne ha già acquistato un’unità e non aggiornerà molto facilmente il proprio device, a meno di novità di grande spessore. Lo segnala IDC attraverso un nuovo report condiviso in queste ore.

La nota società di analisi prevede che il mercato totale dei tablet e dei dispositivi 2-in-1 crescerà del 19,4% durante quest’anno, raggiungendo dunque un tasso di crescita molto minore rispetto a quanto fatto nei dodici mesi precedenti (51,6%). Le previsioni sono state abbassate del 3,6% rispetto alla stima precedente di 260,9 milioni di unità vendute in tutto il globo, proprio a causa della già ampia base installata.

«Dopo anni di forte crescita, ci aspettiamo che il mercato dei tablet rallenti nel 2014 in quanto i consumatori si stanno spostando a dispositivi di fascia alta che funzionano meglio e più a lungo. Nei mercati maturi, dove molti acquirenti hanno acquistato prodotti dei leader appartenenti alla fascia più alta, i consumatori stanno capendo che i tablet attuali sono sufficienti per il modo in cui li usano. Pochi avvertono la necessità di aggiornare nello stesso modo in cui hanno fatto negli anni passati e ciò sta avendo un impatto sui tassi di crescita», sottolinea IDC.

Durante gli ultimi due anni i prezzi medi di vendita (ASP) dei tablet sono diminuiti rapidamente ma anche questo fattore è destinato a rallentare durante il 2014. Nello specifico si prevede che il costo al pubblico di tali device cali del 3,6% rispetto al 14,6% del 2013 e al 18,3% del 2012. Gli analisti ritengono che tale rallentamento sia dovuto a diversi motivi, tra cui soprattutto l’aumento della distribuzione dei tablet più costosi e l’aumento dell’acquisto delle soluzioni low-cost.

Da quando Apple ha lanciato il suo primo iPad nel 2010, i produttori concorrenti hanno tentato di contrastare la sua leadership nel mercato progettando soluzioni a basso costo e con cuore Android.

«La scelta del sistema operativo sarà un fattore di differenziazione chiave quando si parla di successo in ambito commerciale. Sebbene Android e iOS rimarranno i leader, ci aspettiamo che i dispositivi basati su Windows catturino oltre un quarto del mercato non appena i benefici [di tale piattaforma, ndr] diventeranno più evidenti grazie alla crescente adozione degli ibridi 2-in-1», spiega IDC, ovvero di quei dispositivi capaci di trasformarsi da tablet a portatili grazie a una tastiera accessoria.

Fonte: IDC • Via: Reuters • Immagine: Shutterstock • Notizie su: ,