QR code per la pagina originale

LINE per Android, nuova versione con LINE Call

Con la nuova app per Android, LINE introduce le chiamate verso numeri fissi e mobili. Le tariffe sono inferiori a quelle di Skype.

,

Circa un mese fa, LINE aveva rivelato i piani per un servizio di chiamate verso numeri fissi e mobili a basso costo. L’azienda giapponese ha mantenuto la promessa, rilasciando una nuova versione dell’app per Android che introduce LINE Call. Le tariffe sono inferiori a quelle offerte dai tradizionali operatori telefonici, ma anche a quelle di Skype, principale rivale nella corsa al servizio più conveniente. Inizialmente, LINE Call sarà disponibile in 8 paesi (Colombia, Giappone, Messico, Peru, Filippine, Spagna, Thailandia e Stati Uniti).

Per utilizzare LINE Call è necessario scaricare e installate LINE 4.1.1 per Android, con la quale sono stati corretti anche bug minori. Gli utenti possono effettuare chiamate vocali verso telefoni fissi e mobili, sfruttando tre opzioni: il credito LINE prepagato (valido per 180 giorni dall’acquisto), un piano mensile e lo scambio dei LINE Coin (1 coin = 2 crediti). Per i paesi in cui è stato attivato il servizio, il costo delle chiamate verso numeri fissi varia tra 2 e 12 centesimi di dollaro al minuto, mentre il costo verso numeri mobile è compreso tra 2 e 16 cent/min. Il risparmio aumenta se viene sottoscritto un piano di 30 giorni.

Un veloce confronto permette di stabilire che LINE è più conveniente di Skype. Ad esempio, le tariffe per gli Stati Uniti sono 2 cent/min verso fissi e mobile, mentre il piano mensile prevede un costo di 70 cent per 60 minuti. Skype, invece, chiede 2,6 cent/min (+4,9 cent per lo scatto alla risposta) e 1,25 dollari/mese per 60 minuti. Per l’Italia, che verrà aggiunta nei prossimi mesi, le tariffe di LINE Call sono ancora più convenienti rispetto a quelle di Skype (pagamento a consumo).

LINE ha comunicato lo scorso mese che oltre 340 milioni di utenti usano il suo servizio di messaggistica, senza però specificare quanti sono gli utenti attivi. WhatsApp possiede invece 465 milioni di utenti attivi e, a fine febbraio, ha annunciato il supporto per le chiamate vocali. Lo scontro tra le aziende diventa sempre più interessante, dando così agli utenti la possibilità di scegliere l’app migliore, in termini di qualità e costi.

Fonte: The Next Web • Notizie su: ,