QR code per la pagina originale

Mozilla dimostra che si può giocare con Firefox

Durante la GDC 2014, Mozilla e Unity hanno mostrato il gioco Deep Trigger 2, eseguito in Firefox ad una velocità simile a quella nativa.

,

Circa una anno fa, alla Game Developers Conference, Mozilla ha presentato asm.js, un subset di JavaScript che permette agli sviluppatori di effettuare il porting dei giochi scritti in C/C++ all’interno di Firefox, ottenendo prestazioni paragonabili a quelle native. Quest’anno, durante la stessa conferenza, l’azienda ha dimostrato che, unendo asm.js a WebGL e WebAudio, è possibile trasformare il browser in una piattaforma da gioco senza installare nessun plugin. Le tecnologie funzionano sia su desktop che su Android.

Il primo annuncio effettuato durante la GDC 2104 riguarda l’add-on WebGL che verrà rilasciato nel corso dell’anno insieme alla versione 5.0 del noto game engine Unity. Gli sviluppatori avranno la possibilità di portare i loro giochi in tutti i moderni browser che supportano la API JavaScript, ma le migliori prestazioni si avranno con Firefox, in quanto ottimizzato per asm.js. Per mostrare i risultati raggiunti, Mozilla e Unity hanno rilasciato un video del popolare gioco Deep Trigger 2, eseguito all’interno di Firefox.

Secondo Ralph Hauwert, Senior Developer di Unity Technologies, WebGL e asm.js rappresentano il futuro del gaming sul web. Gli utenti potranno giocare ai propri titoli preferiti direttamente online, senza essere obbligati ad installare plugin all’interno del browser. L’uso di tecnologie open semplificherà inoltre lo sviluppo e la pubblicazione dei giochi su differenti piattaforme.

Anche Epic Games appoggia la decisione di Mozilla di investire sul web gaming. Nel corso della GDC 2014 è stata mostrata la demo Soul basata sull’Unreal Engine 4, eseguita in Firefox ad una velocità pari al 67% di quella nativa. NomNom Games, invece, ha annunciato che il gioco Monster Madness, basato sull’Unreal Engine 3, verrà rilasciato a maggio. Gli utenti possono già ora testare online la versione alpha.