QR code per la pagina originale

Gli italiani: meno TV, più smartphone

Secondo una ricerca di Millward Brown, gli italiani prediligono l'uso degli smartphone all'intrattenimento della televisione

,

Il modo di comunicare sta cambiando ed un’ulteriore conferma arriva da una ricerca Millward Brown che evidenzia come gli italiani passino più tempo davanti allo schermo di uno smartphone che davanti alla televisione. Lo studio ha analizzato non solo i comportamenti degli italiani compresi nella fascia d’età tra i 16 e i 44 anni, ma anche gli equivalenti comportamenti degli utenti in altri 29 Paesi mondiali.

Per quanto riguarda le abitudini italiane, lo studio evidenzia come nell’arco della giornata si passino mediamente 5 ore davanti ad uno schermo. In particolare, 109 minuti, quasi due ore, davanti a quello di uno smartphone. La televisione, vecchio amore degli italiani, si colloca al secondo posto con 89 minuti al giorno. Seguono i laptop con 85 minuti e poi i tablet con 34 minuti. La ricerca di Millward Brown evidenzia anche un altro aspetto molto interessante. Nel 25% del tempo passato davanti allo schermo, utilizziamo più dispositivi in una volta. In particolare, gli italiani per 28 minuti al giorno utilizzano la televisione e lo smartphone in contemporanea. Per 18 minuti, invece, utilizzano televisione e laptop insieme, ed infine, per 18 minuti televisione e tablet.

L’uso simultaneo di più dispositivi è presto spiegato. Gli italiani li utilizzano sia per accedere a contenuti non correlati tra loro, il così detto “stacking“, che per trovare contenuti attinenti a quello che si sta guardando in TV, il così detto “meshing“. Per esempio, accedere ai social network e chattare con gli amici durante le pause pubblicitarie o per scoprire dettagli sulla trasmissione che si sta seguendo.

Nella ricerca di Millward Brown si sottolinea inoltre come gli italiani passino molto meno tempo davanti ad uno schermo rispetto ai cittadini europei (317 minuti al giorno in Italia contro i 377 minuti in Europa) ma che allo stesso tempo risultino più coinvolti. Gli italiani risultano inoltre più attenti e ricettivi alla campagne pubblicitarie trasmesse in televisione rispetto a quelle presenti sugli altri dispositivi presi in analisi.

L’intrattenimento è inoltre “donna”. Secondo i dati rilevati, le donne nel corso della loro giornata media passano il 25% del tempo in più davanti allo smartphone rispetto agli uomini e il 12% in più davanti alla televisione. Gli uomini mediamente passano invece oltre il 40% del loro tempo davanti al laptop e ai tablet.

Fonte: MillwardBrown • Immagine: MillwardBrown • Notizie su: