QR code per la pagina originale

Google doodle per l’equinozio di primavera

È arrivata la bella stagione e Google festeggia il primo giorno di primavera a modo suo, con un doodle animato sulla homepage del motore di ricerca.

,

Oggi, giovedì 20 marzo, è l’equinozio di primavera. Il freddo della stagione invernale si appresta ormai a lasciare spazio a temperature miti e i colori della natura sono pronti a fare da sfondo a giornate sempre più lunghe. Google festeggia la ricorrenza a modo suo, con un nuovo doodle animato pubblicato allo scoccare della mezzanotte sulla pagina principale del motore di ricerca. Un logo inedito che per le prossime 24 ore terrà compagnia ai navigatori di tutto il mondo.

Tecnicamente, l’equinozio è quella giornata in cui la durata del periodo notturno è uguale a quella del periodo diurno o, per dirla con altre parole, quando la notte e il giorno hanno la stessa lunghezza. Volendo spiegare ciò che accade prendendo in considerazione il movimento degli astri, si tratta del momento in cui la rivoluzione della Terra intorno al Sole vede quest’ultimo posizionato allo zenit dell’equatore. Durante l’anno se ne verificano due, a marzo e a settembre, segnando rispettivamente l’inizio della primavera e quello dell’autunno, mentre i solstizi cadono a dicembre e giugno in concomitanza con il passaggio all’inverno e all’estate.

Gli equinozi hanno da sempre un grande valore culturale per le popolazioni di tutto il mondo. Nell’antica Mesopotamia, ad esempio, quello di primavera coincideva con l’inizio del nuovo anno. Anche la tradizione cristiana fa riferimento a questa data, stabilendo che la Pasqua non può mai essere celebrata prima del 22 marzo (e non oltre il 25 aprile). Ancora, in Giappone oggi è festa nazionale e le persone sono solite recarsi presso le tombe dei familiari per pregare e rendere omaggio ai defunti insieme ai parenti, mentre in molti paesi arabi quello di marzo è l’occasione per festeggiare il Giorno della Madre. Qualunque sia il vostro credo o la vostra provenienza, buona primavera a tutti!

Galleria di immagini: Google, tutti i doodle del 2012