QR code per la pagina originale

Primi indizi su Android 4.4.3 KitKat

Rumor su Android 4.4.3 KitKat, prossimo aggiornamento ufficiale del sistema operativo: sarebbe già in fase di test sullo smartphone Nexus 5 di Google.

,

A quanto pare il rilascio del prossimo aggiornamento ufficiale per il sistema operativo mobile di Google, ovvero Android 4.4.3 KitKat, si sta avvicinando. Non si tratterà certo di un major update, ma piuttosto un pacchetto che conterrà le correzioni dei bug riscontrati nella versione 4.4.2 della piattaforma, in primo luogo quello relativo al funzionamento della fotocamera sullo smartphone Nexus 5.

Proprio questa mattina è spuntata in Rete un’indiscrezione sull’argomento, nella forma di un tweet pubblicato da LlabTooFeR, una fonte non ufficiale ma comunque piuttosto affidabile quando di parla dell’ecosistema Android. È probabile che il rilascio possa avvenire anche per i tablet Nexus 7 (sia di prima che di seconda generazione), Nexus 10 e per il telefono Nexus 4, mentre il modello Galaxy Nexus resterà quasi certamente a bocca asciutta ancora una volta. Ecco, riportata di seguito, la traduzione del post comparso su Twitter.

Android 4.4.3 è in fase di test. Il numero della build è KTU72B. Probabilmente risolverà il noto problema della fotocamera.

Il problema nel Nexus 5 a cui si fa riferimento riguarda un consumo eccessivo della batteria quando si utilizza la fotocamera. Non va comunque dimenticato che proprio nei giorni scorsi Google ha annunciato ufficialmente Android Wear, piattaforma dedicata agli smartwatch e agli altri dispositivi indossabili, dunque non è da escludere che il prossimo update del sistema operativo mobile possa introdurre anche il supporto a questa tipologia di prodotti in forte crescita.

Per il momento dal gruppo di Mountain View tutto tace. Quando l’aggiornamento sarà pronto il rilascio verrà effettuato in modalità OTA (over-the-air), ovvero mostrando una notifica sul display per avviarne il download e l’installazione. Ovviamente anche i device Google Edition riceveranno fin da subito il pacchetto, mentre per quanto riguarda quelli commercializzati dagli altri produttore l’attesa è come sempre destinata ad allungarsi.