QR code per la pagina originale

Microsoft aggiorna lo Snapshot di Bing

La funzionalità Snapshot di Bing comprende ora le informazioni su dottori, dentisti, avvocati e immobili. Aggiornate anche le relazioni tra le entità.

,

Microsoft ha annunciato un aggiornamento del suo motore di ricerca che permetterà di mostrare più informazioni attraverso la funzionalità Snapshot. Oltre all’elenco dei risultati, Bing visualizza un riquadro nella colonna centrale della pagina contenente dati e connessioni tra persone, luoghi e cose. Snapshot comprende ora altre 500 milioni di entità relative a dottori, dentisti, avvocati e immobili. Purtroppo queste novità (come altre rilasciate in precedenza) sono disponibili solo negli Stati Uniti.

Se l’utente vuole trovare informazioni su un professionista, è sufficiente digitare il suo nome del box di ricerca e, dopo aver esaminato il suo database, Bing mostrerà una scheda riepilogativa con diverse informazioni, come la specializzazione, il livello di esperienza, i titoli accademici, l’indirizzo e il numero di telefono. Per cercare invece un’abitazione basta inserire il suo indirizzo (anche parziale) e verranno elencate tutte le sue caratteristiche, mappa inclusa. Chi fosse interessato all’ex residenza di Michael Jordan, situata nella zona nord di Chicago, sappia che dovrà sborsare quasi 16 milioni di dollari.

Microsoft ha approfittato dell’occasione per punzecchiare Google, dichiarando che «a differenza di altri provider di ricerca, noi ti facciamo fare qualcosa con quelle informazioni». Cercando Winston Churchill, ad esempio, oltre alla sua biografia verranno mostrato tutte le opere scritte ed è possibile ascoltare i suoi discorsi pubblici. Ovviamente, Bing mostra anche le relazioni tra gli oggetti stessi. Quindi, cercando Tom Cruise verranno visualizzati i suoi film e le sue relazioni sentimentali. Analogamente, verranno fornite tutte le informazioni sui ristoranti o altri punti di interesse. Le fonti sono Wikipedia, Netflix, IMDB, LinkedIn, TripAdvisor e Yelp.

L’enorme database è particolarmente utile quando l’utente scrive una query in linguaggio naturale, ad esempio “Chi è il terzo Presidente degli Stati Uniti?”. Microsoft anticipa che Bing verrà potenziato con il supporto per le gesture e i comandi vocali. Ricordiamo, infatti, che il motore di ricerca è la fonte delle risposte di Cortana, l’assistenza personale integrato in Windows Phone 8.1.

Fonte: Microsoft • Notizie su: