QR code per la pagina originale

Microsoft: promozioni, ritorni e addii

Satya Nadella ha promosso Scott Guthrie alla guida del gruppo Cloud and Enterprise e annunciato l'arrivo di Stephen Elop, nuovo VP del gruppo Devices.

,

Steve Ballmer aveva annunciato una nuova Microsoft con la riorganizzazione delle divisioni, ma tutti i dirigenti erano rimasti al loro posto. Con l’arrivo di Satya Nadella, invece, sono iniziate le grandi manovre. Dopo l’abbandono di Tony Bates e Tami Reller, il nuovo CEO ha promosso Phil Spencer a capo del team Xbox e Scott Guthrie Vice Presidente della divisione Cloud and Enterprise. Per completare la nuova squadra manca solo Stephen Elop, che si aggiungerà al gruppo entro fine mese.

Phil Spencer si occuperà di Xbox, Xbox Live, Xbox Music, Xbox Video e guiderà anche i Microsoft Studios. Scott Guthrie, invece, ha occupato per circa due mesi il posto lasciato vacante da Satya Nadella e ora è diventato a tutti gli effetti il nuovo Vice Presidente della divisione che sviluppa Microsoft Azure, Windows Server, SQL Server, Active Directory, System Center, Visual Studio e .NET, software e servizi che rappresentano la basi per database, server e infrastrutture cloud. In passato aveva già guidato il team Microsoft Azure, ma ora i suoi compiti sono stati estesi all’intera offerta enterprise. Guthrie è molto noto tra gli sviluppatori, quindi sarà certamente sul palco del Moscone Center di San Francisco alla conferenza Build che inizierà domani sera.

Arriva infine la nomina ufficiale per Stephen Elop. Satya Nadella ha comunicato che l’ex CEO Nokia diventerà Vice Presidente del Microsoft Devices Group, quando verrà completata l’acquisizione della divisione hardware dell’azienda finlandese. Prenderà quindi il posto di Julie Larson-Green. Elop lavorerà a stretto contatto con Phil Spencer e Terry Myerson (Vice Presidente della divisione Operating Systems). Tutti questi cambiamenti serviranno per attuare la strategia “mobile first, cloud first” pianificata da Nadella, il cui primo risultato è Office per iPad.

Insieme a promozioni e ritorni, c’è anche un addio: Antoine Leblond ha annunciato le sue dimissioni e, da oggi 1 aprile 2014, non è più un dipendente Microsoft. Leblond ha lavorato per l’azienda di Redmond negli ultimi 25 anni, prima nel team Office e successivamente nel team Windows, collaborando allo sviluppo dei servizi cloud di Windows 8, tra cui il Windows Store.

Fonte: Microsoft • Notizie su: ,