QR code per la pagina originale

Hyundai ix35 FCEV: SUV con celle a combustibile

Hyundai ix35 FCEV tutela l'ambiente grazie ad un motore elettrico e alla tecnologia delle celle a combustibile ad idrogeno.

,

Non si è ancora parlato di commercializzazione, ma al momento la Hyundai ix35 FCEV (Fuel Cell Electric Vehicle) rappresenta l’apice della tecnica coreana in tema di motorizzazioni ad emissioni zero. La soluzione è semplice: motore elettrico, nello specifico di tipo asincrono, e un sistema a celle a combustibile ad idrogeno a garantire il flusso di energia. Facile a parole, più complicato da realizzare. Ma Hyundai è da tempo coinvolta in questa particolare avanguardia della mobilità, tanto che già nel 2000 venne lanciata la prima Sante Fe ad idrogeno. Poi fu la volta di Tucson ed ora la ix35 FCEV rappresenta a tutti gli effetti la terza generazione del lavoro della casa di Soul. Che a Mabuk (Sud Corea) ha predisposto un centro ricerche specializzato e l’auto del futuro prende così forma nella nuova Hyundai ix35 FCEV.

Hyundai ix35 FCEV: la tecnica

Sotto il cofano del suv coreano prende posto un’unità elettrica. La tipologia scelta, in virtù anche delle necessità legate alla potenza prevista per questa vettura, è del tipo asincrono. Un modello di motore detto anche “ad induzione”: la particolarità di questo propulsore è che la velocità angolare del rotore sia inferiore a quella del campo magnetico generato dallo statore. Ossia? Si immagini due circonferenze concentriche, quella di diametro più piccolo (il rotore) gira più lentamente di quella con il diametro maggiore (lo statore).

A dire il vero la realtà sarebbe differente, ma almeno si è presa confidenza con i termini in questione. A fornire l’energia necessaria al motore ci pensa un sistema a celle a combustibile che, nell’edizione Hyundai, usa proprio l’idrogeno come combustibile. Dalla reazione chimica che si realizza con l’aria, viene prodotta l’energia elettrica necessaria al “movimento”. La ix35 FCEV si distingue dal resto della gamma per la sezione frontale, che prevede una mascherina simile quella di Santa Fe. Spazio e dimensioni sono rimasti invariati, così come la vita di bordo.

Hyndai ix35 FCEV: le prestazioni

I serbatoi di stoccaggio dell’idrogeno sono posizionati sotto il piano di carico di ix35 FCEV. Hanno una capacità di 5,64 kg. Pochi? Dipende, perché sono più che sufficienti a garantire 594 chilometri di autonomia secondo quanto dichiarato dalla casa. Il consumo medio attestato per percorrere 100 km di distanza è di 0,95 kg di idrogeno. La velocità massima è di circa 160 km/h e il passaggio da 0 a 100 coperto in 12,5 secondi. Prestazioni simili a quelli della versione 1.7 CRDi, epresse però da un’unità elettrica che sviluppa 100 kW (circa 136 cavalli) e 300 Nm di coppia motrice. La trazione rimane anteriore e la dinamica di guida non si differenza in maniera così palese rispetto al resto della gamma.

Notizie su: