QR code per la pagina originale

Apple aggiorna iWork per iOS, iCloud e OS X

Apple aggiorna la suite iWork su tutte le piattaforme, con novità per Pages, Numbers e Keynote su iOS, OS X Mavericks e la nuvola di iCloud.

,

Aprile inizia con un tradizionale martedì di aggiornamenti in quel di Cupertino: Apple, infatti, ha deciso di svelare alcune novità per la sua suite iWork, sia per iOS che per OS X e iCloud. Sarà forse il timore della concorrenza di Microsoft Office, ora sbarcato anche su iPad, ma la Mela ha deciso di premere il piede sul pedale dell’acceleratore.

Le novità riguardo tutte le versioni di iWork oggi disponibili, ovvero il pacchetto di applicazioni native per iOS, i corrispettivi via browser su iCloud e la canonica suite per OS X. Gli aggiornamenti sono del tutto gratuiti e disponibili da subito per chiunque disponga di un account iCloud, mentre per iDevice, laptop e desktop è ovviamente necessario essere in possesso dell’ultima release del software.

Per quanto riguarda la versione sulla nuvola, le tre applicazioni Pages, Numbers e Keynote ottengono delle piccole migliore, tra cui un più preciso supporto ai display Retina, un nuovo riquadro per l’editing e migliori funzionalità di condivisione. In particolare, ora si potranno condividere documenti anche in modalità di sola lettura, accessibili direttamente dal client di posta elettronica. Entrando nel dettaglio, Keynote vede ora la possibilità di modificare tabelle all’interno di file importati, mentre Number ottiene nuovi menu pop-up e Pages inediti template e rinnovate funzionalità di editing.

Novità di Pages

Novità di Pages (immagine: AppleInsider).

Simili gli aggiornamenti anche su iOS, dove viene introdotta la modalità di sola lettura per tutte e tre le applicazioni, un maggiore supporto ai template in ebraico e arabo, un copia-incolla facilitato, una più facile esportazione dei propri documenti in formato ePub, un media-browser dalla grafica rinnovata e molto altro ancora. Più consistente è invece l’upgrade per OS X, dove vengono introdotte facili modalità per il controllo remoto dei propri documenti, nuove transizioni per le slide, una migliore compatibilità nell’esportazione in formati leggibili da Microsoft Office (il PPTX, ad esempio), una più coerente gestione delle immagini con il pieno supporto di gif, formati dotati di canale alpha e molto altro ancora. Per effettuare il download su iOS basta collegarsi ad App Store, lo stesso vale anche in ambito desktop, dalla sezione “Aggiornamento Software” di Mac App Store.

Fonte: AppleInsider • Via: 9to5Mac • Immagine: Apple • Notizie su: , ,