QR code per la pagina originale

eDreams, dipendenza da smartphone anche in vacanza

Europei sempre più iperconessi anche durante le vacanze. eDreams ha analizzato come i viaggiatori europei utilizzano lo smartphone in vacanza

,

L’uso dei dispositivi mobili nelle attività di ogni giorno è oramai una dato consolidato, anche in viaggio o quando ci si reca in vacanza. Nel 2013 infatti, 9 viaggiatori europei su 10 sono rimasti connessi al loro smartphone in viaggio, utilizzandolo per cercare informazioni, condividere immagini sui social network o per prenotare online. eDreams, agenzia di viaggi online leader in Europa, ha condotto una ricerca per comprendere l’utilizzo del cellulare da parte dei viaggiatori europei.

Per raccogliere i dati necessari per la ricerca, un questionario sulla “relazione tra vacanze e smartphone” è stato pubblicato nel dicembre 2013 sulle pagine Facebook di eDreams in Spagna, Italia, Francia, Portogallo, Regno Unito e Germania. I risultati sono decisamente interessanti. Emergerebbe infatti una sorta di dipendenza dall’uso dello smartphone. Più di 9 europei su 10 non si disconnettono mai durante le vacanze. Più del 70% dei partecipanti al sondaggio ammette di utilizzare il proprio smartphone in vacanza molte volte al giorno: dai risultati sembra chiaro che le persone in vacanza non cercano la “disconnessione”, nonostante la voglia di relax e di fuga dalla routine.

eDreams

L’importanza di avere una rete WiFi a cui collegarsi significa anche che i viaggiatori sono influenzati nella scelta di un posto in cui soggiornare, dal fatto che la struttura abbia o meno un collegamento internet per gli ospiti. Gli smartphone, in viaggio o in vacanza, sarebbero utilizzati maggiormente per stare in contatto con famiglia e amici, fare fotografie e video e cercare informazioni online. Curiosamente diverso il caso di italiani e tedeschi, che usano invece il cellulare soprattutto per trovare informazioni sul web.

Dispositivi mobili utilizzati moltissimo anche per aggiornare i propri profili social, questo nonostante ci si trovi in vacanza, in un momento di relax. Facebook è il social media più popolare anche sul cellulare: durante le vacanze, le persone lo utilizzano per condividere foto, informazioni e scrivere messaggi agli amici per mantenerli aggiornati sull’andamento del loro viaggio.

Instagram è invece la seconda social app più utilizzata: il 17% dei partecipanti al sondaggio è infatti composto da Instagrammers; le fotografie sono parte dell’esperienza di viaggio e le persone amano condividerle sui social network. E’ interessante anche notare che il 22% degli spagnoli e il 16% dei portoghesi non usano nessuna social app durante le vacanze. Twitter è invece la seconda App più amata dagli italiani in questa categoria.

edreams

Curiosamente, le applicazioni musicali non sono molto popolari tra i viaggiatori, forse perchè le persone preferiscono ascoltare direttamente la loro musica oppure trascorrere i “tempi morti” a parlare con i propri compagni di viaggio per scambiarsi impressioni ed esperienze. Chi conosce ed apprezza le applicazioni musicali preferisce Spotify. iTunes invece è molto popolare in Germania e nel Regno Unito.

Google Maps è invece di gran lunga l’applicazione più utile per i viaggiatori. Francesi, tedeschi e italiani amano molto aggiornarsi sulle previsioni del tempo. Per restare in contatto con famiglia e amici mentre si è in vacanza, la maggior parte dei viaggiatori scelgono Whatsapp; in Spagna, più dell’80% dei partecipanti ammette di usare questa app. Al contrario, i tradizionali SMS sono ancora molto popolari tra i portoghesi (il 40% di loro dichiara di preferirli).

Il 49% dei viaggiatori europei (specialmente gli inglesi), ha già usato il telefono cellulare per effettuare un acquisto in vacanza. Un trend destinato a diventare sempre più importante nei prossimi anni, grazie all’accresciuto livello di fiducia riposto in questo mezzo di pagamento. Si acquisterebbero prevalentemente i biglietti per mezzi di trasporto (specialmente dagli italiani). I tedeschi vanno invece controcorrente, prenotando soprattutto hotel e, in seconda posizione, taxi.

Per il futuro, i viaggiatori europei vorrebbero utilizzare i propri dispositivi mobili per poter disporre di servizi come Tour guidati, recensioni locali e traduzioni.

Fonte: eDreams • Immagine: Ciao Tenerife • Notizie su: