QR code per la pagina originale

Phonebloks presenta il team di Project Ara

Lo smartphone Ara prosegue la sua fase di gestazione, con il team di ingegneri, sviluppatori e designer al lavoro sul progetto negli uffici di Google.

,

Mancano ormai pochi giorni alla Conference Challenge organizzata per gli sviluppatori interessati a Project Ara, che prenderà il via martedì 15 aprile, ed ecco che il team al lavoro sullo smartphone modulare si presenta con un video realizzato da Phonebloks. Nel filmato (in streaming di seguito) è possibile conoscere le persone che sono impegnate nella fase di progettazione e nello studiare il design del prodotto, oltre a dare uno sguardo ai prototipi finora realizzati.

Per chi non ne fosse a conoscenza, si tratta di un’idea avviata negli anni scorsi dall’Advanced Technology and Projects di Motorola, poi acquisito da Google con il resto della società e mantenuto all’interno del gruppo di Mountain View anche in seguito alla cessione del produttore a Lenovo avvenuta a fine gennaio. Questo spiega perché il video è stato registrato proprio nella sede del motore di ricerca. Ciò che balza subito all’occhio è che al momento sembrano essere previste tre dimensioni differenti del dispositivo, identificate come Large, Medium e Mini, oppure con il numero di slot disponibili per l’integrazione delle componenti: 4×7, 3×6 e 2×5.

Particolarmente interessante anche il passaggio che illustra come sarà possibile inserire e togliere i diversi elementi che andranno a comporre l’hardware. Project Ara non prevede l’impiego di viti o altri strumenti per il fissaggio, ma un sistema composto da magneti, che tengono fotocamera, memoria, processore e moduli per la connettività ben saldi sulla base del telefono. Per quanto riguarda invece l’aspetto estetico, gli utenti potranno configurare la scocca posteriore come meglio desiderano, ricorrendo ad un editor per vedere in anteprima il risultato finale, personalizzando a piacimento colori, pattern e decorazioni.

È ancora troppo presto per formulare un’ipotesi sulle tempistiche necessarie per poter assistere al lancio. Maggiori informazioni potrebbero emergere però già nelle prossime settimane, in occasione dell’evento dedicato agli sviluppatori.

Notizie su: ,