QR code per la pagina originale

Nuovo aggiornamento per Chrome OS: ecco le novità

Google annuncia il rilascio di un update per il sistema operativo Chrome OS dedicato ai Chromebook: tra le novità una migliore gestione delle finestre.

,

Forte del successo ottenuto finora dalla linea Chromebook, Google è continuamente al lavoro per migliorare e perfezionare il sistema operativo Chrome OS. Proprio oggi è stato annunciato attraverso le pagine del blog ufficiale il rilascio di un nuovo aggiornamento, che porta la versione stable della piattaforma alla release 34.0.1847.118. La distribuzione ha già preso il via, ma come sempre accade in questi casi impiegherà diversi giorni per raggiungere tutti i dispositivi.

Sull’Acer C720 sembra già essere arrivato, mentre per quanto riguarda gli altri modelli l’attesa potrebbe essere più lunga. Tra le novità introdotte dall’update spiccano quelle apportate all’interfaccia, studiate in modo tale da rendere ancora più semplice e funzionale la gestione delle finestre aperte sul desktop tramite l’ausilio di un dock laterale. Inoltre, gli strumenti del servizio Google Drive vengono utilizzati di default per il backup offline dei documenti ed è più comodo eseguire le scorciatoie da tastiera (o tramite l’accoppiata mouse-tastiera) per l’accesso rapido alle applicazioni, ai menu ecc. Ecco riportato di seguito il changelog in versione integrale.

  • Dock laterale che permette agli utenti di posizionare finestre e pannelli sui bordi dello schermo: tutte le finestre sono automaticamente gestite in questo modo;
  • il backup offline di Google Drive viene attivato automaticamente dopo il primo login;
  • Sticky Keys che permettono di eseguire scorciatoie da tastiera, oppure con mouse e tastiera, semplicemente premendo i pulsanti in sequenza anziché contemporaneamente;
  • tastiera virtuale su schermo per digitare i testi con un dispositivo di puntamento.

La scorsa settimana gli analisti di mercato si sono pronunciati sulla crescita fatta registrare dai Chromebook nell’ultimo periodo, affermando che continuerà anche nel corso dei prossimi anni. In particolare, secondo Jeff Orr di ABI Research, il marchio beneficerà dell’abbandono di Windows XP da parte di Microsoft, arrivando nel 2019 a commercializzare 11 milioni di unità.

Fonte: Chrome Releases • Notizie su: ,