QR code per la pagina originale

Google Now ci ricorderà dove abbiamo parcheggiato

L'assistente virtuale Google Now potrebbe presto memorizzare il luogo dove è stata parcheggiata l'auto, ricordandolo all'utente quando necessario.

,

L’assistente virtuale Google Now, da questi giorni ufficialmente integrato anche nella versione desktop del browser Chrome grazie al rilascio della versione 34, presto includerà nuove feature sui dispositivi mobile. Una di queste tornerà utile soprattutto a coloro che sono soliti viaggiare molto e sempre in luoghi differenti: stando alle indiscrezioni trapelate oggi in Rete, la tecnologia sarà in grado di riconoscere dove è stata parcheggiata l’automobile, ricordandolo al momento giusto.

A parlarne è ancora una volta la redazione di Android Police, che ha scovato espliciti riferimenti alla funzionalità tramite l’analisi di un file APK. Va subito precisato che quello allegato di seguito non è un vero e proprio screenshot, ma un mock-up, un’immagine realizzata appositamente per mostrare come potrebbe essere la versione finale dell’interfaccia. Come si può vedere, il titolo della scheda è “Dove hai parcheggiato”, seguito dall’indirizzo, dall’orario in cui si è lasciato il veicolo e dalla distanza che è necessario percorrere per raggiungere la location. Al di sotto si trova una mappa, che con tutta probabilità con un tap attiva il navigatore.

Un mock-up per la scheda di Google Now che ricorderà agli utenti dove hanno parcheggiato l'automobile

Un mock-up per la scheda di Google Now che ricorderà agli utenti dove hanno parcheggiato l’automobile (immagine: Android Police).

Nell’ultima riga trova posto invece il pulsante “Non è dove hai parcheggiato?”, utile per far sapere a Google Now che non si tratta del posto dove è stata abbandonata l’automobile in caso di errore. Nessuna informazione per il momento su quando debutterà la feature. Di certo bisognerà attendere il rilascio di un nuovo aggiornamento per l’applicazione Ricerca Google (Google Search in inglese). Non è da escludere che una conferma possa arrivare nei mesi prossimi, forse in occasione dell’evento I/O 2014 che il gruppo di Mountain View ha organizzato per la fine di giugno. Restando in tema, nelle scorse settimane si è parlato anche della possibilità che l’assistente ricordi le scadenze delle bollette da pagare.