QR code per la pagina originale

L’elettrodomestico smart secondo Whirlpool

Un team Whirlpool di 30 persone è al lavoro in provincia di Varese per dare vita agli elettrodomestici intelligenti che debutteranno in Europa nel 2015.

,

Quali sono le caratteristiche che è necessario implementare in un elettrodomestico perché possa essere definito smart? La risposta arriva da Emiliano Pastore, alla guida di un team Whirlpool composto da circa 30 persone fra ingegneri, tecnici, designer ed esperti di marketing al lavoro a Cassinetta di Biandronno, frazione di un paesino in provincia di Varese: «La connettività non è semplicemente un fatto tecnologico, con le app offriremo più servizi e benefici reali ai nostri clienti».

In altre parole, l’interazione con i dispositivi mobile e l’impiego delle nuove tecnologie non devono essere fini a se stessi o dei semplici esercizi di stile, ma portare reali vantaggi per l’utilizzatore finale. Partendo da questo principio, l’azienda sta sviluppando lavatrici e asciugatrici che permettono di selezionare il programma più adeguato ai capi tramite un’app, lavastoviglie che consigliano il ciclo da effettuare in base al carico e frigoriferi in grado di gestire la distribuzione dei cibi al loro interno per migliorarne la conservazione.

Una ricerca avviata quasi tre anni fa, che come primo step ha portato all’implementazione della connettività WiFi su alcuni modelli già in vendita negli Stati Uniti. La commercializzazione degli elettrodomestici intelligenti Whirlpool interesserà anche l’Europa a partire dal 2015, con test che saranno avviati nei prossimi mesi presso una ventina di famiglie bresciane (in collaborazione con A2A e Politecnico di Milano), così da aiutare i tecnici a perfezionarne il funzionamento in vista del lancio sul mercato.

L’innovazione è un processo complesso che coinvolge molte funzioni e competenze in un’azienda. Soltanto se queste sono costantemente allineate, i prodotti potranno offrire benefici reali, dare nuovi servizi e far vivere nuove esperienze d’uso al consumatore. Questa è la ragione di un team cross-funzionale focalizzato sulla sfida della connettività e questo il vantaggio di averlo concentrato in un sito come quello di Cassinetta: siamo “connessi” fra noi, da chi lavora alle tecnologie per il cloud a chi implementa il design per le app, da chi effettua i test in laboratorio a chi manderà in produzione le varie categorie di elettrodomestici.

Ecco perché il team di Cassinetta è composto da figure professionali diverse, ma complementari tra loro. L’idea di base prevede che l’innovazione debba per forza di cose interessare tutti gli aspetti di un prodotto, non limitandosi a migliorarne solo alcuni come spesso si è visto agli albori delle smart home.

Semplicità d’utilizzo ed efficienza energetica sono dunque i pilastri sui quali l’azienda ha fondato questo nuovo progetto, di cui possono essere ammirati i primi risultati concreti in questi giorni al Fuorisalone, nella cornice del Salone del Mobile 2014. Già dal prossimo anno sarà possibile acquistare elettrodomestici Whirlpool in cui il classico manuale cartaceo verrà sostituito da un’applicazione per smartphone e tablet, capace di guidare passo passo il consumatore nell’utilizzo, fornendo addirittura una diagnosi preliminare dei problemi di funzionamento.