QR code per la pagina originale

Microsoft uniforma i prezzi delle universal apps

La casa di Redmond ha deciso di uniformare i prezzi per le applicazioni universali pubblicate all'interno del Windows Phone Store e del Windows Store

,

Durante l’evento Build 2014, Microsoft ha annunciato la possibilità per gli sviluppatori di realizzare applicazioni universali, singole applicazioni che possano funzionare su tutte le piattaforme e cioè su Windows Phone, Windows e Xbox. Una soluzione volta a spingere l’ecosistema Windows semplificando il lavoro agli sviluppatori che non dovranno più perdere tempo a realizzare diverse varianti delle loro applicazioni.

Sempre con il fine di semplificare il lavoro agli sviluppatori, Microsoft ha introdotto anche alcune novità relative ai protocolli di pubblicazione delle applicazioni all’interno di Windows Phone Store e di Windows Store. Con la prima novità, Microsoft intende uniformare i prezzi delle applicazioni universali. La casa di Redmond ha infatti introdotto la possibilità di pubblicare applicazioni Windows dal costo di 0.99 dollari e 1.29 dollari. La scelta di questo range non è stata fatta a caso in quanto è stato rilevato che il 55% delle vendite all’interno del Windows Phone Store riguarda applicazioni comprese proprio in questa fascia di prezzo.

Inoltre, come seconda novità, la casa di Redmond ha introdotto alcuni aggiustamenti per quanto riguarda le conversioni di prezzo delle applicazioni vendute anche al di fuori del mercato americano. I prezzi saranno calcolati in base ai tassi di cambio, alle tasse locali ed in base ad altri parametri specifici dei singoli Paesi.

Microsoft, infine, incoraggia gli sviluppatori a recarsi nel Dev Center per verificare le nuove policy sui prezzi ed apportare le eventuali modifiche alle proprie App. Novità che comunque non finiranno qui perché nuovi cambiamenti, non ancora comunicati, arriveranno nelle prossime settimane.