QR code per la pagina originale

iRobot: i nuovi Roomba puliranno tutto

I futuri modelli integreranno fotocamere e sensori 3D per la creazione di una mappa della stanza. I Roomba verranno anche usati per pulire vetri e doccia.

,

Roomba è il robot aspirapolvere più famoso e venduto del mondo. Può essere programmato, evita gli ostacoli e non cade dalle scale, ma esegue solo un’unica operazione, ovvero la pulizia dei pavimenti. Il produttore iRobot ha però già avviato la progettazione di nuovi modelli che eseguiranno altri compiti, anche complessi, sfruttando una maggiore intelligenza e tecnologie che permetteranno al robot di analizzare l’ambiente circostante.

L’azienda ha previsto innanzitutto di migliorare il sistema di navigazione che consente ai robot di muoversi liberamente all’interno di una stanza. Attualmente, lo stato dell’arte è rappresentato dal sistema NorthStar, usato dai robot Braava, che sfruttano un segnale ad infrarossi proiettato sul soffitto. Nella prossima generazione verranno integrati una fotocamera e sensori inerziali. Le foto verranno usate come punti di riferimento per la navigazione e saranno utili per coprire zone più ampie, anche all’aperto.

È previsto inoltre l’uso di sensori 3D che consentono di creare una mappa della stanza e di individuare singoli oggetti, come i piedi di una sedia o le porte. Con la disponibilità di una mappa 3D si potrebbero usare comandi vocali del tipo “Rimani fuori da questa stanza” oppure “Pulisci la cucina martedì”. Per ottenere informazioni così dettagliate è però necessaria una memoria on-board di grandi dimensioni. Poiché che non è possibile conservare i dati di migliaia di oggetti, iRobot userà il cloud. Il robot riconoscerà gli oggetti, usando le informazioni memorizzate sui server dell’azienda.

Quali sono i lavori domestici che i futuri modelli potranno eseguire con queste tecnologie? I consumatori hanno chiesto, ad esempio, di realizzare un robot per il bucato, una delle attività che richiede più tempo. A breve termine, iRobot produrrà un Roomba che pulisce superfici diverse dal pavimento, come vasca da bagno, doccia e vetri delle finestre. Anche un robot rugged per il cortile potrebbe essere una buona idea. L’azienda non ha però fornito informazioni sull’arrivo di questi modelli nei negozi.

Fonte: MIT Technology Review • Notizie su: ,