QR code per la pagina originale

Gli italiani si scoprono eShopper della moda

Volano le vendite online del prodotti legati alla moda ed al design. +79% il fatturato dell’abbigliamento nei primi due mesi del 2014

,

L’e-commerce è oramai una realtà consolidata in costante crescita. Anche l’Italia che per lungo tempo è stato fanalino di coda nell’uso degli strumenti online per fare acquisti, sta prontamente recuperando terreno. Fedeli ai propri gusti, gli italiani stanno scoprendo le-commerce anche per fare acquisti legati al settore della moda e del design. Secondo un’indagine condotta da Human Highway per Netcomm, in Italia su 30,5 milioni di individui che compongono l’universo di internet (sopra i 15 anni), 16,2 milioni hanno fatto un acquisto online negli ultimi 3 mesi. Di questi quasi 11 milioni sono acquirenti online abituali.

E nello specifico, tra aprile 2013 e aprile 2014, oltre 3,3 milioni di utenti Internet sono diventati eShopper nella moda: 1,7% in più gli “sporadici” con uno o due acquisti nell’ultimo trimestre (5,3 milioni in totale) e ben 22,8% in più gli abituali con tre o più acquisti nell’ultimo quarto (sono 10,9 milioni in totale). Da rilevare la sostanziale crescita dei volumi delle transazioni nei prodotti fashion del +80% in occasione dell’ultimo Natale, ma il trend si mantiene con lo stesso ritmo di crescita, registrando nei primi soli due mesi 73 milioni di euro (+79% rispetto allo stesso periodo del 2013).

DIGITAL FASHION & DESIGN

Nel settore del fashion, che comprende abbigliamento, scarpe, borse, accessori, è significativa la crescita anno/anno di coloro che almeno una volta hanno fatto acquisti: +42%, pari a 3,3 milioni di nuovi acquirenti in 12 mesi. L’indagine rileva inoltre una consistente sovrapposizione tra eShopper di prodotti di moda ed eShopper di prodotti di design e arredamento. eShopper della moda che si dimostrano anche altospendenti. Infatti, il valore dello scontrino medio per il fashion raggiunge un picco massimo di 80 euro, per le borse da donna, e raggiunge i 140 euro per i prodotti di arredamento (80 euro per prodotti di design).

Chi acquista arredamento o design in rete lo fa principalmente per la convenienza (40-43%, buon rapporto qualità/prezzo), ma anche in virtù della credibilità del sito di vendita (32-33%). Un dato questo interessante: per il design un motivo importante nella decisione d’acquisto è l’occasione, un’offerta precisa che non si sarebbe ripresentata in futuro, elemento che attrae il 31% degli eShopper. Per l’arredamento, l’occasione è un buon motivo per il 23% degli acquirenti.

Questi dati rilevati Netcomm mostrano però due facce. La prima è l’indubbio interesse per gli acquisti elettronici, settore su cui le aziende dovranno investire sempre di più, ma la tendenza potrebbe essere anche letta come risposta alla crisi economica, con la ricerca sul web dell’occasione migliore per risparmiare.

Immagine: Hic Sunt Dracones • Notizie su: ,