QR code per la pagina originale

A spasso nel tempo con Street View

Una nuova funzionalità introdotta su Street View permette di viaggiare indietro nel tempo con la versione desktop di Google Maps, dal 2007 a oggi.

,

Ancora una novità per Street View. Questa volta non si tratta però dell’ennesima collezione di fotografie panoramiche a 360 gradi, ma di una funzionalità che può tornare utile a tutti coloro che desiderano viaggiare nel tempo. La versione desktop della piattaforma, a partire da oggi, permette infatti di spostarsi indietro negli anni per vedere l’evoluzione di un luogo, osservando le immagini scattate dalle Google Car al loro passaggio, dal 2007 ad oggi.

Per chi di voi sogna da sempre di viaggiare nel tempo come Doc Brown, ci sono buone notizie. A partire da oggi potrete fare un salto nel tempo e vedere l’evoluzione dei luoghi grazie a Street View, direttamente su Google Maps per desktop. Abbiamo raccolto le immagini Street View delle mappature passate, fino al 2007, per creare una vera e propria macchina del tempo del mondo.

Nel caso della Freedom Tower di New York, ad esempio, è possibile ammirare i diversi step della costruzione, a partire dalle fondamenta. Lo stesso vale anche per lo stadio di Fortaleza che ospiterà alcune partite degli ormai imminenti mondiali di calcio in Brasile.

Per poter vedere l'immagine corrispondente ad un determinato periodo basta fare click sull'icona a forma di orologio posizionata in alto a sinistra nella schermata di Street View

Per poter vedere l’immagine corrispondente ad un determinato periodo basta fare click sull’icona a forma di orologio posizionata in alto a sinistra nella schermata di Street View

Ancora, grazie alla timeline digitale di Street View è possibile osservare da vicino come alcuni eventi hanno avuto un forte impatto sulla morfologia del territorio. È il caso dello tsunami di Onagawa e del devastante terremoto che nel 2011 hanno colpito il Giappone. Non serve dunque una DeLorean con tanto di flusso canalizzatore per viaggiare nel tempo: da oggi è possibile farlo stando comodamente seduti di fronte al monitor, grazie alla nuova feature introdotta dal gruppo di Mountain View in Google Maps. Come sempre, la funzionalità potrebbe impiegare fino a qualche giorno per risultare attiva su tutti gli account.

Galleria di immagini: Google Maps, la nuova versione

Fonte: Google Blog Italia • Notizie su: