QR code per la pagina originale

Sintex Lavoro, l’app che cerca lavoro

Sintex Lavoro è una app che consente di ricevere offerte di lavoro in presa diretta, tentando di creare contatti di qualità tra chi cerca e chi offre.

,

Se da una parte è dimostrato il fatto che chi cerca lavoro si rivolge anzitutto al Web per ottimizzare le proprie opportunità di collocamento, dall’altra il mondo delle app può offrire opportunità paritetiche se si attinge a servizi in grado di aprire nuove porte a chi sta cercando nuovi sbocchi. Sintex Lavoro è una di queste, unica nel suo genere per il modo in cui tenta di sposare «qualità, responsabilità e rispetto».

Sintex Lavoro è disponibile da oggi su Apple Store e Google Play a titolo gratuito. Spiega Daniela Garbelli, Amministratrice Unica di Sintex: «Se vogliamo rilanciare questo Paese bisogna tornare a mettere le Persone giuste al posto giusto. Continuare a parlare dei problemi del mondo del lavoro credo serva a poco. C’è bisogno di risposte, di proposte e azioni concrete che, partendo da ciò che c’è, che è a nostra disposizione, siano in grado di costruire soluzioni efficaci e virtuose per tutte le parti coinvolte».

L’app pubblica in tempo reale annunci di lavoro, consentendo a chi è in cerca di poter venire immediatamente a contatto con le nuove opportunità che si aprono per rispondere in modo rapido e compiuto al fine di ottimizzare il primo impatto con quello che potrebbe essere il futuro datore di lavoro. Una attenzione specifica è rivolta proprio alla presentazione e al curriculum, poiché «A parità di condizioni, sono le nostre unicità a fare la differenza»: per questo motivo Sintex (giunta al suo 40esimo anniversario) tenta di far incontrare domanda e offerta nel migliore dei modi, cercando l’efficienza dell’incontro nella convinzione per cui sia non solo possibile, ma assolutamente necessario, mettere le persone giuste al posto giusto. A beneficio di tutti.

Sì, la creazione di opportunità di successo non può che passare dall’assunzione personale di responsabilità, sia nel proporsi che nel selezionare. In un’ottica indispensabile di qualità e di meritocrazia, parola che sembra caduta in disuso in Italia

Notizie su: ,