QR code per la pagina originale

Chrome OS e la funzionalità Consumer Management

La funzionalità Consumer Management sarà una sorta di Gestione Dispositivi Android, ma applicata ai computer equipaggiati con sistema operativo Chrome OS.

,

L’andamento positivo della linea Chromebook nel mercato PC sta spingendo Google a migliorare costantemente il sistema operativo Chrome OS, su cui si basano ormai decine di notebook (e non solo). Una delle prossime novità introdotte potrebbe chiamarsi Consumer Management. A spiegare di cosa si tratta è il solito François Beaufort, con un post pubblicato sulla propria pagina del social network G+.

Il team di Chromium OS è al lavoro per aggiungere una gradita nuova funzionalità, chiamata internamente Consumer Management, che permetterà a Google di aiutarvi nel bloccare, cancellare e localizzare i vostri dispositivi Chrome OS.

In altre parole, una sorta di Gestione Dispositivi Android, applicato però a Chrome OS. Attraverso i tool messi a disposizione, gli utenti saranno in grado di controllare da remoto il proprio Chromebook, ad esempio nel malaugurato caso di furto o smarrimento. Le operazioni consentite saranno appunto la cancellazione dei file contenuti all’interno del computer (per tutelare la sicurezza ed evitare che i dati personali possano finire nelle mani sbagliate), il blocco del dispositivo e la sua localizzazione tramite coordinate geografiche.

La funzionalità Consumer Management che Google sta per introdurre nel sistema operativo Chrome OS

La funzionalità Consumer Management che Google sta per introdurre nel sistema operativo Chrome OS

La feature non è ancora accessibile, ma ha fatto la sua comparsa nel Dev Channel della piattaforma. Per attivarla (al momento non risulta comunque funzionante) è necessario abilitare la modalità sviluppatore e seguire le istruzioni riportate nel post di Beaufort. Nessuna informazione sulle tempistiche necessarie per assistere al rollout della funzionalità, ma l’evento Google I/O 2014 in programma per fine giugno potrebbe rappresentare l’occasione perfetta per lanciare nuove funzionalità legate a Chrome OS.

Restando in tema, proprio nei giorni scorsi si è parlato di un’imminente integrazione dell’assistente virtuale Google Now (già visto in azione su Android, iOS e Chrome) nel sistema operativo di Mountain View. Basterà installare l’aggiornamento in arrivo nelle prossime settimane.