QR code per la pagina originale

Xiaomi presenta Mi Pad e sfida l’iPad Mini

Xiaomi presenta il suo primo tablet: si chiama Mi Pad ed è molto simile all'iPad Mini sia nel design, che nel look dell'interfaccia. Il prezzo è più basso.

,

Il primo tablet della nota azienda cinese Xiaomi si chiama Mi Pad ed è appena stato ufficializzato a Pechino: è un dispositivo da 7,9 pollici dal look molto simile all’iPad Mini ed è il primo prodotto di tale categoria ad utilizzare il nuovo processore di NVIDIA, Tegra K1.

Mi Pad sembra un iPad Mini con un corpo in plastica ma costerà meno del tablet Apple: la versione da 16 GB di storage sarà in vendita al prezzo di 240 dollari mentre quella da 64 GB a 270 dollari; per fare un confronto, iPad Mini con Retina display da 16 GB è attualmente acquistabile a 379 dollari.

Xiaomi Mi Pad

Xiaomi Mi Pad, le diverse colorazioni

Anche se è piuttosto abbordabile, Mi Pad dispone di un comparto hardware performante, ed è in effetti il primo tablet al mondo dotato del system-on-chip NVIDIA Tegra K1, costruito con una CPU quad-core Cortex A15 da 2,2 GHz e da un quinto core Cortex A15 progettato per il risparmio energetico, nonché da una GPU CUDA da ben 192 core. La presenza di tale scheda grafica di livello PC significa che lo Xiaomi Mi Pad può fornire performance eccellenti in fase di riproduzione di un gioco.

Basato su un display da 7,9 pollici con risoluzione pari a 2048 x 1536 pixel a 326 ppi, il dispositivo possiede poi 2 GB di RAM LPDDR3, 16 o 64 GB di storage espandibile tramite schede microSD (fino a 128 GB), una fotocamera frontale da 5 megapixel e una posteriore da 8 megapixel, e una batteria da 6700 mAh. Il tutto in una scocca che pesa 360 grammi.

In termini di connettività, Mi Pad supporta il Wi-Fi a/c e il Bluetooth 4.0, integra gli ormai tradizionali sensori presenti su ogni dispositivo mobile, ed è alimentato dal sistema operativo Android 4.4.2 KitKat fortemente personalizzato dall’interfaccia MIUI di Xiaomi, che assomiglia un po’ a iOS 7. Pare che Xiaomi voglia con tale tablet emulare l’esperienza Apple su un prodotto con cuore Android, e lo si vede non solo dal software ma anche dal design.

Xiaomi Mi Pad sarà disponibile in Cina a partire da giugno, in fase però open-beta. Ciò significa che la compagnia cinese permetterà a diversi utenti selezionati di provarlo prima che pervenga nei negozi al dettaglio, magari anche del resto del globo. Non è tuttavia stata diramata alcuna informazione circa una eventuale disponibilità anche in Europa.

Fonte: Xiaomi • Via: The Next Web • Notizie su: Xiaomi Mi Pad, ,