QR code per la pagina originale

WhatsApp rimossa dal Windows Phone Store

WhatsApp è stata rimossa dal Windows Phone Store a causa di alcuni problemi tecnici. Il team di sviluppo sarebbe già al lavoro per risolvere i problemi

,

Tempi duri per WhatsApp. La nota applicazione di messaggistica istantanea per piattaforma mobile di proprietà di Facebook, dopo il pesante blackout di alcuni giorni fa, è nuovamente protagonista in negativo di un problema ben maggiore che sta colpendo tutti i possessori di terminale Windows Phone. L’App nel corso del weekend è stata infatti rimossa e poi reinserita ma resa privata, cioè non scaricabile, dal Windows Phone Store.

La rimozione di WhatsApp dal Windows Phone Store ha subito parlare di sé ed ha suscitato grande scalpore e preoccupazione tra gli utenti, dando vita ad una serie di supposizioni e polemiche. Del resto, non c’è mai stato grande amore tra gli utenti Windows Phone e l’app WhatsApp, questo perché l’applicazione di messaggistica (di proprietà Facebook) non è mai stata pienamente ottimizzata per il sistema operativo di Microsoft, risultando sempre un po’ problematica e priva di alcune funzionalità presenti invece nelle versioni per iOS ed Android. La redazione di WPCentral è riuscita a sentire direttamente WhatsApp in queste ore svelando il perché della rimozione dell’App dal Windows Phone Store.

Il motivo che starebbe dietro alla scelta di WhatsApp di inibire nuove installazione dell’app sarebbe da ricercarsi in alcuni non meglio precisati problemi tecnici che ora il team di sviluppo starebbe cercando di risolvere velocemente con Microsoft. L’app dunque tornerà solo quando questi problemi saranno del tutti risolti. Le tempistiche però non sarebbero note. L’unica cosa che si è saputo è che la versione beta di WhatsApp per Windows Phone, da tempo in fase di test presso un numero selezionati di utenti, è stata aggiornata nel corso del weekend. Un segnale forse che il team di sviluppo sta lavorando velocemente alla risoluzione dei problemi e che sta definendo gli ultimi correttivi prima di avviare la distribuzione.

Vige un certo qual mistero anche su quali sarebbero questi problemi che hanno costretto WhatsApp a ritirare di corsa l’app dal Windows Phone Store. Gli utenti hanno, per esempio, sempre lamentato problemi con le notifiche. Problemi però noti da tempo e dunque non nuovi anche se amplificati con l’arrivo di Windows Phone 8.1. Il problema alla base della rimozione potrebbe dunque essere ben più importante, legato eventualmente alla sicurezza dei dati o alla gestione della batteria.