QR code per la pagina originale

L’Antitrust indaga anche su Tripadvisor

L'Antitrust apre un'istruttoria nei confronti di Tripadvisor per approfondire eventuali pratiche commerciali scorrete all'interno del suo portale web

,

L’intero settore dei viaggi e delle vacanze online è sotto osservazione da parte dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM). A 24 ore dalla notizia che l’Antitrust ha aperto un’indagine sui servizi offerti da Booking ed Expedia per la prenotazione online di viaggi e hotel, per verificare l’esistenza di possibili “violazioni concorrenziali“, ecco arrivare una nuova nota dell’Autorità che annuncia l’apertura di una nuova istruttoria, questa volta contro Tripadvisor.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, all’interno del comunicato stampa, sottolinea come l’istruttoria contro Tripadvisor nasca per valutare eventuali pratiche commerciale scorrette nei confronti degli utenti. Nello specifico, l’Antitrust andrà a verificare se sono state adottate sufficienti misure per prevenire ed evitare la pubblicazione di false recensioni, sia sotto il profilo informativo che relativamente alle procedure di registrazione. L’istruttoria è stata aperta a seguito di numerose segnalazioni da parte dei consumatori, da parte delle strutture turistiche come alberghi e ristoranti ed anche da parte dell’Associazione Unione Nazionale Consumatori.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deciso di avviare un procedimento per pratica commerciale scorretta nei confronti di Tripadvisor per verificare se la società adotti misure idonee a prevenire e limitare il rischio di pubblicazione di false recensioni, sia sotto il profilo informativo che relativamente alle procedure di registrazione. La decisione è stata adottata alla luce delle numerose segnalazioni pervenute da parte di consumatori, di proprietari di strutture turistiche (alberghi, ristoranti e altri luoghi di ritrovo) e dell’Associazione Unione Nazionale Consumatori.

Con queste iniziative, appare chiaro che l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato intende analizzare con maggiore attenzione il funzionamento di tutti questi nuovi servizi online il cui utilizzo da parte dei consumatori cresce esponenzialmente, per verificare che ci sia il rispetto delle leggi e dei diritti dei consumatori.

Fonte: Antitrust • Notizie su: ,