QR code per la pagina originale

Presentata la nuova Nissan Pulsar

Sull'onda del successo ottenuto con Qashqai, ecco la nuova family car presentata da Nissan: si chiama Pulsar e debutterà sul mercato nel prossimo autunno.

,

Svelata ufficialmente la nuova Nissan Pulsar, modello a cinque porte che rafforza la presenza dell’automaker giapponese nel cosiddetto segmento C. Il gruppo conferma che la produzione avverrà nello stabilimento spagnolo di Barcellona, con il debutto sul mercato previsto per il prossimo autunno. Protagonista nel pomeriggio di oggi di una campagna su YouTube (uno dei primi filmati promozionali è in streaming di seguito), la vettura è lunga 4,385 metri, con un passo di 2,7 metri.

Particolare attenzione è stata riposta nella progettazione degli spazi interni, che offrono il massimo possibile del comfort per le spalle e per le gambe di conducente e passeggeri, anche quelli che prendono posto sui sedili posteriori. Il livello tecnologico presente a bordo sarà elevato: dalla possibilità di comunicare con smartphone e tablet mediante la nuova generazione di Nissan Connect alla funzionalità Send-to-Car offerta da Google, senza dimenticare i dispositivi di sicurezza del sistema Safety Shield. Questi comprendono la frenata assistita nelle situazioni di emergenza, l’aiuto durante i parcheggi con oggetti in movimento (Moving Object Detection), indicazioni utili a mantenere la corsia corretta (Lane Departure Warning), Around View Monitor e l’avviso di veicoli negli angoli ciechi degli specchietti retrovisori (Blind Spot Warning). Chi lo desidera potrà richiedere anche il cambio automatico XTronic.

Il nome Pulsar ha una lunga tradizione nella storia della gamma Nissan. Comparso per la prima volta nel 1978, è stato ampiamente utilizzato per vari modelli nelle regioni di Asia e Australasia negli ultimi quarant’anni e, nei primi anni ’90, in alcuni mercati europei per il modello N14.

In merito alle emissioni, per la nuova Nissan Pulsar il gruppo dichiara un valore inferiore ai 95 grammi di CO2 al Km. Da segnalare anche la presenza dei fari anteriori LED, che garantiscono un risparmio energetico pari a circa il 50% rispetto alle lampadine tradizionali. Dal punto di vista della motorizzazione, saranno proposti in un primo momento le versioni turbobenzina DIG-T a quattro cilindri da 1,2 litri (115 CV) e 1.5 dCi (110 CV, coppia massima 260 N m). All’inizio del 2015 la gamma dovrebbe poi arricchirsi anche del modello turbobenzina 1.6 litri da 190 CV.

Galleria di immagini: Nissan Pulsar, le immagini

Fonte: Nissan • Notizie su: