QR code per la pagina originale

Microsoft: Surface Pro 3 non sostituisce Pro 2

Microsoft ha appena introdotto Surface Pro 3 ma il tablet di scorsa generazione, Surface Pro 2, rimarrà in vendita. Probabile però che ne tagli il prezzo.

,

Microsoft ha appena annunciato il nuovo Surface Pro 3, un tablet da 12 pollici che può esser usato anche come un laptop e in vendita a partire da 799 dollari. Il dispositivo non andrà tuttavia a sostituire gli altri modelli già disponibili sul mercato, come ad esempio Surface Pro 2 che rimarrà in vendita, almeno per ora.

Lo ha reso noto un portavoce di Microsoft in seguito all’evento dedicato al nuovo Surface Pro 3, spiegando che «Surface 2 e Surface Pro 2 rimangono grandi opzioni e rimarranno sul mercato in questo momento». Che Surface 2 con Windows RT rimanga a disposizione degli acquirenti non rappresenta una sorpresa poiché non ne è stato ancora svelato il modello successivo, ma la decisione di continuare a vendere Surface Pro 2 è alquanto peculiare.

Questo perché il nuovo tablet con schermo da 12 pollici è già disponibile per il preorder a un prezzo di partenza pari a 799 dollari, mentre Surface Pro 2, un tablet più piccolo (da 10 pollici) e da adesso vecchio di una generazione, è disponibile per l’acquisto a partire da ben 899 dollari. Difficile che la compagnia riesca a vendere molti “vecchi” tablet a un prezzo superiore rispetto al nuovo prodotto, per tale motivo è ipotizzabile che giunga al più presto una riduzione di prezzo ufficiale.

Surface Pro 2 dispone peraltro di una configurazione base che parte con un processore Intel Core i5, mentre il nuovo Surface Pro 3 inizia con un meno potente chip Intel Core i3: interpellata circa una diminuzione del prezzo per il tablet di precedente generazione, Microsoft non ha fornito alcuna risposta, ma è probabile che ulteriori novità a riguardo giungano a breve.