QR code per la pagina originale

Surface Mini e il futuro di Windows RT

Il Surface Mini non è stato annunciato. Microsoft ha deciso di posticiparne il lancio. Ciò pone seri dubbi sul futuro di Windows RT.

,

Il grande assente all’evento di ieri sera è stato il Surface Mini. Microsoft aveva effettivamente pianificato l’annuncio di un tablet di piccole dimensioni, ma l’azienda di Redmond ha deciso di accantonare il progetto all’ultimo momento. Secondo le indiscrezioni di Bloomberg, il Surface Mini era pronto per il lancio ufficiale, ma Satya Nadella e Stephen Elop hanno preferito puntare sul nuovo Surface Pro 3. Qualcuno ipotizza che anche lo sviluppo di Windows RT potrebbe essere interrotto.

La fonti contattate dal sito statunitense sostengono che il Surface Mini non è stato annunciato in quanto non avrebbe ottenuto il successo sperato. Il piccolo tablet non possiede caratteristiche tali da differenziarlo rispetto ai prodotti già in commercio, non solo iPad mini, ma anche i modelli offerti da Dell, Lenovo e Toshiba. Microsoft aveva pubblicizzato l’evento usando le parole “small gathering”, ma ieri sera non è stato annunciato nessun dispositivo small. La decisione “last minute” della dirigenza ha costretto gli organizzatori dell’evento di New York a rimuovere tutti i riferimenti al Surface Mini e ai processori Qualcomm.

Il Surface Pro 3 è stato presentato come il sostituto di un ultrabook. Microsoft vuole convincere i consumatori ad acquistare un prodotto migliore del MacBook Air, che può essere utilizzato per qualsiasi compito, dalla semplice scrittura di appunti al fotoritocco con Photoshop. Ciò è possibile solo con Windows 8.1. Al termine dell’evento di ieri, Panos Panay ha confermato che il progetto Surface Mini non è stato abbandonato, senza però chiarire quale sistema operativo verrà adottato. Il futuro di Windows RT non sembra quindi molto roseo.

Mary Jo Foley di ZDNet ipotizza invece che il piccolo tablet possa essere presentato dopo il lancio di Office Gemini e Windows 9, quindi non prima della primavera 2015. Il team guidato da Terry Myerson avrebbe già avviato lo sviluppo di una nuova versione ARM di Windows che può essere installata sia su smartphone che su tablet.

Fonte: Bloomberg • Via: ZDNet • Notizie su: , ,