QR code per la pagina originale

Lenovo prepara Vibe Z2 Pro: sarà potentissimo

Lenovo starebbe per presentare Vibe Z2 Pro, uno smartphone così potente da poter anche battere tutti i suoi rivali di fascia alta, come il Galaxy S5.

,

Lenovo ha acquisito Motorola ma sta spingendo per proporre ai consumatori prodotti di punta anche con il proprio marchio: uno di questi sarà Lenovo Vibe Z2 Pro, lo smartphone successore del Vibe Z giunto lo scorso anno. Su Weibo sono infatti state pubblicate le prime informazioni sul nuovo smartphone, comprese alcune delle specifiche tecniche che andranno a caratterizzarlo.

Lenovo Vibe Z2 Pro mostrato durante una dimostrazione interna

Lenovo Vibe Z2 Pro mostrato durante una dimostrazione interna (immagine: Sina Weibo).

Il nuovo Vibe Z2 Pro dovrebbe includere non solo un corpo dal design elegante e sottile, ma anche un comparto hardware davvero notevole: si parla infatti della presenza di un ampio schermo da 6 pollici con risoluzione QHD da ben 2560 x 1440 pixel, del veloce processore quad-core Qualcomm Snapdragon 801 da 2,5 GHz, fotocamera principale da 16 megapixel con stabilizzatore ottico d’immagine (OIS) e flash dual LED, e una batteria in grado di garantire un’ottima durata poiché da 4000 mAh.

Proprio questo ultimo elemento potrebbe rappresentare la ciliegina sulla torta di un telefono comunque molto ben dotato in quanto a componenti hardware, che se confermato supererebbe per qualità i suoi concorrenti diretti, soprattutto sul fronte della batteria: infatti il Galaxy S5 ad esempio ne ha una da 2800 mAh mentre l’HTC One (M8) una da 2600, e l’LG G3 che sarà presentato oggi ne dovrebbe avere una da 3000 mAh. Ogni componente sarà inserita all’interno di un corpo in metallo spesso solo 7,7 millimetri che supporterà anche la connettività NFC e 4G LTE, oltre alle tradizionali Wi-Fi e Bluetooth.

Secondo Weibo, Lenovo avrebbe già mostrato il nuovo Vibe Z2 Pro durante un evento interno dunque è possibile che un annuncio pubblico ufficiale pervenga molto presto. La casa produttrice non ha però ancora fornito alcun commento a riguardo.