QR code per la pagina originale

Watch Dogs: la companion app su Android e iOS

Ubisoft pubblica su Android e iOS l'applicazione ctOS, utile per interagire da smartphone e tablet con il mondo popolato dai giocatori di Watch Dogs.

,

La lunga attesa per Watch Dogs è finita. Dopo sei mesi di ritardo rispetto all’uscita prevista inizialmente, il nuovo titolo targato Ubisoft è disponibile da oggi nei negozi, anche nelle versioni destinate alle piattaforme next-gen PlayStation 4 e Xbox One, sulle quali proverà a definire nuovi standard per quanto riguarda comparto grafico e gameplay. L’avventura del protagonista Aiden Pearce in una versione alternativa di Chicago potrà però essere vissuta in parte anche lontano da PC e console.

Questo grazie alla companion app ctOS, in download gratuito per gli smartphone e i tablet con sistema operativo Android (attraverso Google Play) e iOS (su App Store). Le feature offerte sono molte: possibilità di connettersi in tempo reale con qualunque giocatore impegnato con il titolo, controllo delle forze di polizia (tramite un elicottero in volo con tanto di cecchino a bordo) e dei dispositivi elettronici sparsi per la città, sfide in cui cimentarsi nel tentativo di mantenere l’ordine fermando gli hacker e tanto altro ancora. Portando a termine con successo le missioni proposte si verrà premiati attraverso l’assegnazione di XP e punti abilità.

Tutto ciò che serve per immergersi nella componente mobile di Watch Dogs è un account Uplay (gratuito) e l’iscrizione alle piattaforme PSN o Xbox Live. Per quanto riguarda invece la connessione Internet, si può interagire con l’applicazione ctOS sia mediante un network WiFi che in mobilità. Si ricorda infine che il gioco è uscito oggi nelle versioni per PC, PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One, mentre Ubisoft non si è ancora pronunciata in merito al lancio su Wii U. Le prime recensioni pubblicate dalle testate online premiamo il lavoro della software house, sia per quanto riguarda gli aspetti tecnici che per le dinamiche open world della produzione, tra le più ambiziose di sempre in ambito videoludico.