QR code per la pagina originale

Google Think Performance, un incontro sul digitale

Oltre 150 brand in un incontro organizzato da Google, con l'obiettivo di confrontarsi sulle tante opportunità e sulle nuove sfide legate al digitale.

,

Nella cornice del Museo della Scienza e della Tecnica di Milano, bigG ha riunito oggi i rappresentanti di oltre 150 aziende, con l’obiettivo di confrontarsi sulle nuove possibilità offerte ai brand dalle piattaforme digitali. La finalità dell’incontro Google Think Performance è quella di comprendere in che modo gli strumenti messi a disposizione possano rappresentare un supporto concreto alla propria attività, costituendo un vero e proprio fattore di successo.

Il numero di opportunità offerte dal digitale è in costante crescita ed evoluzione. Ai professionisti vanno dunque forniti gli strumenti necessari per conoscerle e sfruttarne al meglio le potenzialità, così da poter investire tempo e risorse in modo intelligente, talvolta addirittura anticipando le esigenze di clienti e consumatori. È proprio il cambiamento registrato negli usi e nelle abitudini dell’utenza che deve spingere chi gestisce un business a puntare sulle possibilità del mondo online. Ecco quanto emerge dallo studio Google Global Connected Consumer Study, ricerca condotta da TNS per Google.

  • Il numero di italiani connessi a Internet aumenta di giorno in giorno (il 72% dichiara di effettuare l’accesso al Web quotidianamente), così come anche il volume di dispositivi collegati alla grande Rete per ogni persona (da 1,5 del 2012 ai 2 attuali);
  • lo smartphone è diventato il device più utilizzato dai nostri connazionali: lo usa il 53% della popolazione, mentre il 37% si affida a computer desktop o laptop e il 21% ai tablet;
  • il 48% degli italiani usa due o più dispositivi contemporaneamente, incrementando così in modo significativo il numero di interazioni online rispetto agli anni precedenti;
  • lo scorso anno il 54% della popolazione dichiarava di affidarsi agli smartphone per guardare video online, nel 2014 la percentuale è aumentata fino al 2014, così come cresce dal 69% al 76% la quota di chi naviga sul Web attraverso lo schermo di un tablet.
Gli italiani utilizzano più dispositivi mobili

Gli italiani utilizzano più dispositivi mobili (immagine: Google Global Connected Consumer Study).

Ancora più importante per quanto riguarda l’ambito e-commerce, il 36% degli italiani effettua almeno un acquisto online al mese. Ecco dunque che presentare la propria azienda nel modo più appropriato, ad esempio con versioni del sito ottimizzate per le diverse tipologie di dispositivo, diventa un fattore determinante per il successo dell’attività in Rete. Possono rivelarsi altrettanto utili l’impiego delle applicazioni mobile, le campagne di advertising e gli strumenti che accompagnano il potenziale cliente fornendo assistenza lungo tutto il procedimento d’acquisto.

In un mondo liquido, in cui è essenziale la capacità di adattarsi a una realtà e a un consumatore sempre più in continuo cambiamento, Google è il partner ideale. La sua articolata offerta (da Google AdWords, al remarketing, ma anche Google Now o Chromecast) è oggi quella che meglio può incontrare le esigenze esplicite e implicite dei clienti e intercettare i loro bisogni. Il continuo focus sullo sviluppo, gli permette di rispondere al meglio non solo alle esigenze di oggi di consumatori e aziende, ma anche a quelle di domani.

Queste le parole di Luca Catzola, Chief Marketing Officer di MSC Crociere, azienda che nel corso dell’ultimo anno ha scelto di implementare diverse campagne di advertising online, raggiungendo gli obiettivi prefissati anche in paesi diversi per l’Italia e sui dispositivi mobile.

Anche la pianificazione e l’ottimizzazione degli investimenti è sempre più importante. Qui entrano in gioco gli strumenti messi a disposizione da DoubleClick (società acquisita da Google nel 2007), piattaforma che semplifica il processo di “media buying” tenendo conto delle diverse forme d’interazione a cui oggigiorno sono abituati gli utenti. Alcune realtà che hanno già scelto il servizio per la gestione delle campagne di promozione online sono Bravofly Rumbo Group e Allianz.

Il modo in cui le persone accedono a Internet sta cambiando

Il modo in cui le persone accedono a Internet sta cambiando (immagine: Google Global Connected Consumer Study).

Notizie su: ,