QR code per la pagina originale

Google Now e i mondiali di calcio

A pochi giorni dal fischio d'inizio, arrivano le schede di Google Now dedicate alle partite dei mondiali di calcio: ecco come attivarle sul proprio device.

,

Quando manca ormai poco più di una settimana alla prima gara, ecco giungere una nuova funzionalità dell’assistente virtuale Google Now dedicata ai mondiali di calcio che, a partire dal 12 giugno, andranno in scena negli stadi brasiliani. Si tratta di una scheda utile per consultare informazioni sulle 32 squadre che prenderanno parte al torneo, da attivare con un semplice comando vocale.

Va fin da subito precisato che, al momento, la feature non pare essere ancora attiva nel nostro paese, ma potrebbe arrivare nei prossimi giorni o ancor prima nelle prossime ore. Il suo funzionamento è spiegato nel video in streaming di seguito ed è del tutto simile a quello delle schede che già da tempo forniscono i risultati delle partite di campionato. L’utente chiede “Quando giocano gli Stati Uniti?” e la tecnologia risponde visualizzando i dettagli del match contro il Ghana in programma per il 16 giugno, anticipando inoltre “a voce” che la sfida successiva sarà contro il Portogallo. Ancora, si può chiedere “Come sta andando l’Italia alla Coppa del Mondo?” per controllare la classifica del girone che vedrà impegnata la nostra nazionale insieme a Uruguay, Costa Rica e Inghilterra.

Stando ai report in Rete, questa nuova funzionalità di Google Now risulta già attiva negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Ungheria, dunque non dovrebbe tardare ad arrivare anche in Italia. Da notare che, nella parte inferiore delle schede mostrate sul display, è presente il link “Match preview” (che si può tradurre con “Anteprima partita”). Servirà probabilmente a raggiungere la sezione News dove consultare articoli e informazioni aggiuntive sulle partite. Anche la tecnologia di bigG, dunque, si prepara per quella che è la competizione più attesa da ogni calciofilo, che prenderà il via giovedì prossimo con la gara inaugurale che vedrà in campo la formazione locale del Brasile e la Croazia.